CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Vighizzolo e Cabiate, blitz dei carabinieri: due in carcere per lo spaccio di droga foto

Doppia operazione dei carabinieri. Nel promo caso finisce nei guai un ragazzo di 19 anni, nel secondo un 29enne già conosciuto. A casa sua un insolito via vai.

Blitz notturno dei carabinieri della Stazione di Cantù, nel corso di un servizio di controllo, a Vighizzolo: hanno sottoposto ad un controllo di polizia una Opel Corsa, con a bordo quattro persone, alcune con precedenti penali, e l’ accurata ispezione del veicolo permetteva il rinvenimento, occultato sotto i sedili del mezzo, di un involucro contenente  marijuana, circostanza che induceva i militari ad approfondire gli accertamenti.

Nel corso di una perquisizione effettuata nell’abitazione di una delle persone controllate, veniva rinvenuto tutto il materiale necessario per confezionare le dosi di stupefacente: bilancini ed oltre 600 bustine in plastica pronte per essere riempite. Venivano rinvenuti, inoltre:

  • 550 circa di sostanza stupefacente del tipo marijuana;
  • 160 circa di sostanza stupefacente del tipo hashish, contenuta in 16 ovuli sintetici da ingerimento.

Droga trovata a casa di, V.N., 19 anni, di Cantù, che poi è stato arrestato e portato al Bassone per il reato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

 

Altra operazione antidroga, questa volta portata a termine dai Carabinieri della Tenenza di Mariano Comense. E’ stata conclusa a Cabiate dove molti residenti hanno segnalato – nella casa di un 28enne del paese, già conosciuto dalle forze dell’ordine, un insolito via via di persone. I carabinieri, dopo diversi appostamenti, hanno deciso di intervenire a casa sua trovando

400 grammi di hashish, 100 di marijuana e 600 euro in contanti. probabile provento dello spaccio. E poi materiale vario per il confezionamento delle dosi di stupefacente da immettere sul mercato locale ed un vero e proprio “libro contabile”, con i nomi dei clienti e la movimentazione di denaro.

Al Bassone, è finito I.M. , 28 anni, da Cabiate,  anche lui accusato di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.