CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Federico Capitoni presenta “In C” di Terry Riley

LakeComo Festival, la rassegna concertistica di Amadeus Arte incontra, quest’anno per la prima volta, Parolario, festival di letteratura partito giovedì a Como, Brunate e Cernobbio.

Proprio nella bella villa liberty in via Regina a Cernobbio, villa Bernasconi, domenica 19 giugno ore 18.30 Federico Capitoni presenta “In C, opera aperta”, una guida al capolavoro di Terry Riley intervistato da Alessio Brunialti.

In C, opera aperta”, scritto da Federico Capitoni prende in esame l’opera “In C” del compositore statunitense che, con questo brano, ha in un certo senso fornito ai propri contemporanei e ai posteri il manifesto del minimalismo musicale.
Il testo di Capitoni analizza e racconta nel dettaglio ciò che “In C” ha rappresentato e rappresenta ad oggi, dalle aspirazioni del suo compositore alla fortuna avuta in seguito dall’opera. Punto di riferimento anche di moltissimi capolavori del rock degli anni ’70, “In C” si pone da principio come espressione di un’aspirazione democratica che tende a un approccio paritario e collettivo alla musica, anche e soprattutto in quella “colta”.
Con la sua struttura apparentemente semplice – un unico foglio con brevi moduli senza alcun tempo stabilito o un organico previsto – “In C” richiede a ogni musicista, che si appresti a suonarne le note, un’assunzione di umiltà e impegno nell’ascolto dell’altro: l’unico obbligo che “In C” pone è infatti che i musicisti si ascoltino a vicenda e si pongano sul pari livello nel momento dell’esecuzione del pezzo, indipendente dal loro numero e dallo strumento suonato.

lakecomo festival parolario

Federico Capitoni è un critico musicale, giornalista e saggista italiano. Si laurea prima in Scienze della Comunicazione e poi in Filosofia alla Sapienza di Roma, continuando a coltivare, per proprio conto, gli studi musicali. Dal 2006 scrive, come giornalista musicale, sul quotidiano la Repubblica (estendendo poi la collaborazione ai periodici del gruppo, quali Il Venerdì e L’Espresso), diventando nel frattempo caporedattore di Musikbox e dirigendo Rondò (di cui è cofondatore). Tra le altre collaborazioni ci sono gli inserti culturali di quotidiani come Il Sole 24 OREIl manifestoIl Fatto Quotidiano e le maggiori riviste musicali italiane e internazionali (tra le quali: AmadeusClassic VoiceIl Giornale della MusicaClassic Rock).

Autore, conduttore e regista radiofonico, dopo l’esordio a Radio Città Futura, ha iniziato a lavorare per Radio Rai, ove si è anche occupato del restauro digitale di documenti inediti dell’archivio storico per la pubblicazione in Cd con le etichette Twilight Music e Rai Trade. Costantemente dedicato a cogliere le relazioni tra filosofia e musica, è autore e conduttore di un ciclo di trasmissioni radiofoniche sul rapporto tra musica e filosofia in onda su Radio Vaticana.

All’attività di docente di Storia della musica in conservatorio affianca l’insegnamento di materie riguardanti la sociologia e la comunicazione della musica presso vari atenei.

È anche attivo come filosofo pratico.