CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Landriscina vuole iniziare dalle piccole cose:”Basta degrado e vandalismi” foto

Le priorità del candidato del centrodestra ribadite in una nota ufficiale. Buche, graffiti, mendicanti spesso aggressivi.

Mario Landriscina vuole iniziare la sua attività di amministratore dalle piccole cose. Vuole eliminare il degrado da Como. Lo annuncia, ribadendo un concetto già espresso in questi giorni in redazione a CiaoComo, con una nota diffusa in queste ore
Dopo cinque anni di giunta targata Pd, Como è diventata una città in cui il degrado regna sovrano in centro storico così come nei nei quartieri.  Dovremo ripartire dalle piccole cose, e lo faremo ispirandoci alla teoria delle «finestre rotte»: è possibile creare un clima di ordine e legalità e ridurre il rischio di crimini più gravi, prestando attenzione a quelli cosiddetti minori come la mendicità aggressiva, i graffiti, gli atti vandalici e la deturpazione di luoghi pubblici.
Quello che intendiamo fare è mettere in moto un meccanismo virtuoso per cui la lotta al degrado estesa a tutti i fronti sia funzionale all’unico obiettivo di rendere la città più bella, vivibile, sicura.

buche e degrado a como camper abbandonato

L’amministrazione di sinistra finora non ha mai ritenuto che la sicurezza fosse un obiettivo da perseguire, considerando esclusivamente la percezione di insicurezza quasi che i comaschi avessero problemi di vista. A differenza della controparte, impegnata da giorni su ben altri fronti, riteniamo che lotta al degrado e la sicurezza siano tra le priorità assolute da cui ripartire per risollevare la città. Bisogna rimettere al centro la naturale priorità di Como: i comaschi.