CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Lungolago, la Regione annuncia due week-end di festa. Ma è subito polemica fotogallery

Il Pirellone vuole allegria e divertimento per la riapertura della passeggiata a lago. Lo staff del candidato Traglio:"Utilizzo smaccato di denaro pubblico per la campagna elettorale di Landriscina".

Festa per grandi e bambini per la riapertura del lungolago di Como. L’annuncio è di queste ore ed arriva direttamente dalla Regione Lombardia: nei weekend del 17/18 giugno (domani e dopo) e del 1/2 luglio 2017 a Como, in località Sant’Agostino,  – si legge nella nota ufficiale – verrà organizzata una manifestazione dedicata ai bimbi per festeggiare la riapertura del lungolago a seguito dei lavori realizzati.

lungolago di como, riaperto a sant'agostino

Il programma – prosegue la nota – prevede un palinsesto articolato di attività in particolar modo per i più piccoli: animazione con truccabimbi, gonfiabili e spettacoli di magia. Animazione dalle 10 alle 18 di queste giornate. Fin qui l’annuncio e la festa.

traglio e capolisti della coalizione porta torre

Ma subito dopo arriva la polemica in pieno clima elettorale. Lo staff comunicazione di Maurizio Traglio se la prende con Regione per quello che, a loro giudizio, è un aiuto a Mario Landriscina. Anche qui nota ufficiale in redazione

Regione Lombardia sta calando l’ultima, disperata carta a favore di Mario Landriscina, candidato sindaco di Como per il Centro Destra. Si tratta di ben 2 weekend di giochi a S.Agostino, uno di questi fine settimana sarà addirittura pre ballottaggio. Tutti noi siamo felici di rivedere il nostro amato lago, di respirarne l’aria e ammirarne l’orizzonte.
Siamo meno gioiosi nel vedere l’utilizzo del denaro pubblico in modo così smaccato a sostegno di una campagna elettorale, in cui tutti i cittadini lombardi stanno partecipando, loro malgrado. Invito tutti a riflettere sulle magiche tempistiche di questa mossa e sul fatto che tra 3 mesi, tutto tornerà come prima.
Maroni, Salvini, Turba e Landriscina: stanno sperperando il nostro denaro per tornaconti privati?