CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Classica A10: grande musica, low cost al LAC Lugano foto

Più informazioni su

Il già fittissimo cartellone di LuganoMusica si arricchisce, nel mese di giugno, di un nuovo ciclo, classicA10: tre appuntamenti dai contenuti insoliti e dal prezzo democratico di 10 franchi, pensati per permettere davvero a tutti di godere della programmazione culturale del LAC, senza barriere economiche o culturali.

Un ciclo che si prospetta davvero spettacolare. La prima data in programma è quella di mercoledì 14 giugno alle 20.30 presso la Sala Teatro del LAC. Ospite l’organista e compositore statunitense Cameron Carpenter, del quale il New York Times ha scritto: “tutto quello che tocca diventa fantastico e memorabile”. Nato in Pennsylvania nel 1981, si è formato alla prestigiosa Juilliard School di New York ed è stato organista presso la New Middle Collegiate Church. Nel 2009 ha ricevuto una nomination per il Grammy Award ed attualmente si esibisce con regolarità sul grande organo Schuke presso la Philharmonie Berlin. Il programma, che verrà presentato dall’artista durante il concerto, spazia da pagine classiche per organo di autori come Bach e Vierne ad improvvisazioni dello stesso Cameron. Diverse anche le pagine trascritte da Cameron per il suo strumento, come la Sonata n. 4 di Scriabin (originariamente destinata al pianoforte) e la Sinfonia dai “Maestri cantori di Norimberga” di Wagner.

Un incontro vis-à-vis con l’opera lirica è invece previsto per la serata di sabato 17 giugno nella piazza antistante il LAC con l’evento “Opera per tutti” in contemporanea con la Sechseläutenplatz di Zurigo. Si inizierà alle 17 con una chiacchierata musicale moderata da Giada Marsadri, Dalle 18.30 inizia il pre-programma con le dirette dalle due città: Lugano e Zurigo, per poi connettersi su megaschermo alle 19.30 con l’Opernhaus di Zurigo, dove andrà in scena in contemporanea “Un ballo in maschera” di Giuseppe Verdi,

Stellare il cast vocale, in cui spicca Marcelo Alvarez nel ruolo di Gustavo, re di Svezia; la direzione è affidata alla bacchetta di Fabio Luisi e la regia a David Pountney. L’evento, sponsorizzato da Zurigo Assicurazioni, prevede l’accesso libero e gratuito del pubblico alla piazza, per vivere questo evento in un’atmosfera informale e festivaliera. Chi vorrà, potrà acquistare una sedia per il costo standard di 10 CHF.

classicA10 si conclude domenica 18 giugno alle 11 alla Sala Teatro LAC con il percussionista rivelazione Simone Rubino. Torinese, classe 1993, è stato allievo di Peter Sadlo a Monaco di Baviera e lo scorso anno si è aggiudicato il prestigioso Credit Suisse Young Artist Award, che gli ha aperto le porte del debutto in una piazza importante come il Festival di Lucerna. Raffinatissimo il programma, che sarà illustrato dallo stesso Rubino, e che alterna pagine di Johann Sebastian Bach, trascritte per strumenti a percussione, con opere originali di autori contemporanei, tra cui Carlo Boccadoro, Casey Cangelosi, Iannis Xenakis e Bruce Hamilton.

L’ingresso ai concerti del 14 e del 18 giugno hanno il costo fisso di 10 CHF, mentre l’evento del 17 giugno è gratuito.

 

Biglietti

Prevendita presso la biglietteria del LAC, online su www.luganomusica.ch

  • Info biglietteria Tel. +41 (0)58 866 42 22

 

 

 

Più informazioni su