CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Como 2000 a valanga: poker sulla Jesina e play-out per la salvezza foto

La formazione lariana evita la retrocessione diretta grazie al pareggio del San Zaccaria. Ora lo scontro diretto proprio con loro per restare nella massima serie

Una grande Como 2000 evita la retrocessione dalla serie a di Calcio femminile. Travolge la Jesina per 4-1 e si guadagna i play-out per la salvezza.

FCF COMO 2000 – JESINA 4-1

MARCATORI: Postiglione (Como 2000, 59′), Porcarelli (Jesina, 62′), Previtali (Como 2000, 72′), Coppola (Como 2000, 87′), Ferrrario (Como 2000, 91′)

FCF COMO 2000: Ventura, Cascarano, Previtali, Fusetti, Stefanazzi, Postiglione, Brambilla, Ambrosetti, Coppola (Ferrario, 86′), Cambiaghi (Ferrarrio 86′), Gritti (Merigo, 74′)

A disposizione: Presutti, Merigo, Brazzarola, Panzeri, Di Lascio.

All: Gerosa

JESINA: Ciccioli, Picchiò, Alunno, Porcarelli, Polli (Lucarini, 67′), Vagnini (Oleucci, 82′), De Sanctis, Campesi, Fabbretti (Becci, 64′), Zambunelli, Cuciniello.

A disposizione: Cantori, Monterubbiano, Lucarini, Gallina.

All: Iencinella

ARBITRO: Andrè Scialla (Vicenza).

Ammoniti: Previtali (Como 2000, ’30) Cuciniello (Jesina, 40′), Ciccioli (Jesina, 44′), -Stefanazzi (Como 2000, 64′)

Fondamentale successo sul sintetico di Pontelambro per la Como 2000 nella penultima giornata di campionato di serie a di calcio femminile. Il successo 4-1 sulla Jesina e il concomitante pareggio del San Zaccaria scaccia il pericolo della retrocessione diretta. Sarà quindi playout per la squadra comasca che andrà proprio in casa del San Zaccaria a giocarsi la permanenza in serie A.

Parte subito forte la squadra di casa con un 4-3-3 aggressivo che produce due conclusioni nei primi due minuti con Cambiaghi prima (tiro centrale) e Coppola poi (destro alto dall’interno dell’area. La Como 2000 cerca e riesce a tenere in mano il pallino del gioco senza però rendersi ancora pericolosa, se non con un colpo di testa di Gritti, facilmente bloccato da Ciccioli. Dal canto suo la Jesina tenta anche di farsi vedere dalle parti di Ventura senza però mai chiamarla in causa, se non con una velleitaria conclusione dalla distanza deviata e controllata agevolmente dal portiere comasco. LA squadra ospite si rende pericolosa al minuto 27 con Polli che dal lato destro dell’area di rigore incrocia un diagonale su cui è ponta la risposta di Ventura. Passano due minuti e la squadra di casa colpisce un legno con Coppola che, dopo aver saltato due avversarie calcia di destro dal limite. Il suo rasoterra supera Ciccioli ma sbatte sul palo. All’ultimo minuto del primo tempo la Como 2000 ha la ghiotta occasione per andare in vantaggio. Sugli sviluppi di una punizione arriva il cross di Previtali. Il portiere Jesino Ciccioli respinge corto e sulla sua respinta si avventura Cambiaghi che viene stesa. Rigore e ammonizione per Ciccioli che però si rifà con gli interessi neutralizzando il penalty calciato da Ambrosetti.

Anche ad inizio ripresa è forte la pressione delle comasche che dopo tre minuti calciano con Cambiaghi: il sinistro è bloccato da Ciccioli. Al quattordicesimo della ripresa arriva il meritato vantaggio. Ambrosetti dalla bandierina disegna una parabola precisa su cui si avventa Postiglione che di testa supera Ciccioli. Nemmeno il tempo di gioire e la Como 2000 incassa il gol del pareggio propiziato da una discesa dell’ottima Polli, il suo passaggio in area trova Porcarelli che gira sul secondo palo battendo l’incolpevole Ventura. Tutto da rifare per le ragazze di Gerosa che al ventunesimo hanno la grandissima occasione di tornare avanti ancora con Postiglione che sottoporta non ha la freddezza per superare Ciccioli, brava a neutralizzare. Sul rovesciamento di fronte è provvidenziale l’uscita di Ventura su Polli lanciata a rete. LA stessa Polli è costretta a uscire per un infortunio alla caviglia. La Como 2000 ricomincia a farsi viva nell’area marchigiana e trova il gol al minuto 72 con una magia di Previtali: il difensore raccoglie una respinta della difesa jesina su corner e spara da 25 metri un silluro che si insacca a fil di palo. Como 2000 ancora pericolosa all’85’ con Coppola: l’attaccante riceve il bel cross di Stefanazzi controlla di petto ma perde l’attimo per calciare. All’87 Coppola però si riscatta avventandosi in velocità su una palla lunga e superando Ciccioli con un pallonetto. La Como 2000 cala il poker al primo minuto di recupero con Ferrario. L’attaccante insacca da due passi il cross basso di Merigo, imbeccata da un filtrante di Ambrosetti.

E’ l’ultima emozione della partita, una partita vinta con merito dalla Como 2000.