CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Una strepitosa Mia Briantea: gara perfetta, e’ in finale di Champions. Dai ragazzi…. foto

I ragazzi di Bergna battono il vice-campioni del Lahn-Dill, ora aspettano i titolari della competizione. Il coach:"Vinto con testa e cuore di tutti"

La Mia Briantea (basket in carrozzina) va in finale di Champions Cup: dopo 24 anni, da quella finale del 1993 persa contro gli olandesi del Verkerk, la Briantea84 torna a giocare per il massimo trofeo europeo. Lo fa dopo aver dominato per 40’ i vice campioni d’Europa del Lahn-Dill, una delle squadre più ostiche in circolazione, 6 Coppe dei Campioni in bacheca. Questa sera, nel Pabellon Polideportivo di Las Torres a Tenerife, in una partita perfetta e difensivamente inarrivabile, Cantù in maglia Mia ha sventato il fantasma tedesco, coronando il sogno che nessuno ha quasi il coraggio di pronunciare: diventare regina d’Europa. La sfida che vale il titolo si gioca domani, sabato 6 maggio, alle ore 21.15 italiane contro i detentori della Coppa, l’Ilunion che in semifinale ha travolto il Thuringia Bull 92-64. Sarà un remake della partita memorabile dei quarti di finale a Madrid, una seconda possibilità per gli uomini di Marco Bergna che due mesi fa hanno visto sfumare la vittoria per un soffio (71-67). Ora è un nuovo capitolo. Tutto da scrivere.

E’ stata una grandissima partita, giocata molto di testa ma con grande cuore da parte di tutti – è il primo commento a caldo di coach Bergna -, devo dare a tutta la squadra il merito di aver lavorato davvero forte in questo mese di stop, ogni giorno, senza sosta. Ci abbiamo creduto dall’inizio alla fine, in ogni istante, anche quando il Lahn Dill è riuscito a tornare nell’ultimo quarto a -5. Questo è un risultato che va condiviso con tutti: giocatori, staff e sostenitori che stanno facendo il tifo per noi, sia qui a Tenerife da tantissimi da casa. Domani giochiamo la tanto attesa finale contro l’avversario più accreditato per questa nuova edizione della Champions Cup: i madrileni di Ilunion. Abbiamo ancora una rivincita da prenderci, mai dire mai…”.