CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

LakeComo Festival e FAI: Dal classico al tango, concerto al Balbianello

Domenica in concerto a Villa Balbianello, un appuntamento immancabile per il LakeComo Festival che vanta una lunga collaborazione con il FAI. Alle 15.30 Stefano Maffizzoni e Giulio Tampalini eseguiranno brani da Paganini a Piazzolla in un duetto flauto e chitarra intitolato “Dal classico al tango”.

Il concerto è anche l’occasione per una visita ai giardini e alla villa, proprietà iconica del Fondo Ambiente Italiano, situata sulla punta del Balbianello a Lenno in Tremezzina e raggiungibile o in barca, oppure con

una breve e distensiva passeggiata in riva al lago.

I concertisti sono, anche loro, gioielli della musica italiana: Stefano Maffizzoni è considerato oggi uno dei migliori flautisti a livello internazionale, solista o in orchestre ha suonato in tutto il mondo. Giulio Tampalini, vincitore di alcuni dei maggiori concorsi internazionali di chitarra, è docente presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena ed è regolarmente invitato a tenere corsi e masterclass in tutta Italia e all’estero.

 

Stefano Maffizzoni (Flauto) e Giulio Tampalini (Chitarra): Dal Classico al Tango

Domenica 30 aprile ore 15,30

Villa del  Balbianello – Tremezzina

Il programma del concerto prevede:

Mauro Giuliani: Gran duo concertante op.85 (Allegro maestoso, Andante sostenuto, Scherzo, Trio, Allegretto espressivo)

Nicolò Paganini: Tema e variazioni sul Carnevale di Venezia

Anonimo: Due Tanghi della Vecchia Guardia

Astor Piazzolla: Cafè 1930 da Histoire Du Tango

Georges Bizet: Fantasia sulla Carmen (arr. F. Borne)

 

Biglietti

SOCI AMADEUS SOCI FAI ADULTO partecipante al concerto
CONCERTO 0 7,50 euro 10 euro
GIARDINO 5 euro 0 8 euro
GIARDINO + VILLA 10 euro 4 euro 13 euro

 

Hanno accesso gratuito:
– tutte le persone fino a 14 anni
– tutte le persone non vedenti o portatrici di handicap e i loro accompagnatori
– Ingresso gratuito per i Soci e tesserati Amici di Amadeus Arte
RICHIEDI LA TESSERA 2017 >>>

I biglietti sono in vendita presso la sede del concerto.
La biglietteria apre un’ora prima dell’inizio del concerto.

Prevendita/Pre-sale:
LakeComo Festival Website
Vivaticket.it
Biglietteria.ch

 

villa balbianello

Stefano Maffizzoni, nato a Roma nel 1973, è considerato oggi uno dei migliori flautisti del panorama internazionale. Si è diplomato con il massimo dei voti a soli 16 anni perfezionandosi con gli illustri maestri (Severino Gazzelloni, Aurele Nicolet, Wolfgang Schultz) in prestigiose Accademie (Accademia Chigiana di Siena, International Sommerakademie Mozarteum Salzburg, Hochschule di Vienna).
In veste di solista ha suonato con numerose orchestre fra le altre ricordiamo la State of México Symphony Orchestra, Albuquerque Symphony Orchestra, Hong Kong Sinfonietta, I Solisti Veneti, Symphony Orchestra of Bulgaria National Radio, Orchestra Ferruccio Busoni, Accademia i Filarmonici, Sofia Chamber Orchestra, Vivaldi Concert, Macedonian Symphony Orchestra, Vidim Symphony Orchestra, Washington State Symphony Orchestra.
Protagonista in prestigiose sedi come la Royal Albert Hall (London International Spring Festival), Guangdong Xinghai Symphony Hall (Cina), Pantheon di Roma, Royal Durst Theatre (Washington), Teatro San Benito Abad (Città del Messico), Sala Verdi di Milano (Società dei Concerti), Joaquìn Rodrigo Concert Hall (Madrid), Concert Hall Bulgaria (Sofia), Auditorium della Radiotelevisione Macedone, Teatro Grande di Brescia, Sala Mozart (Accademia Filarmonica) e Europauditorium Cagli di Bologna, Auditorium Gasteig (Monaco di Baviera), Teatro Bibiena di Mantova (Stagione Concertistica Tempo d’Orchestra), ecc.
Gli sono state dedicate numerose composizioni di musica contemporanea tra cui “Leggermente” vincitrice del XXI Concorso Internazionale di Winthertur e il Doppio Concerto per flauto, pianoforte (Stefania Mormone) e orchestra 37a di Sergio Calligaris edito da Carish (2006) eseguito in prima assoluta con l’orchestra de “I Solisti Veneti” diretta da Claudio Scimone.
Ha tenuto concerti in tutta Europa, Svizzera, Inghilterra, Turchia, Messico, Russia, Cina, Canada, Stati Uniti, registrando per prestigiose radio come la CBC British Columbia, Bayerische Rundfunk, BBC di Londra, Radio France, Radio Vaticano e RAI Radiotelevisione Italiana.
Come docente tiene Masterclass in diverse Università in Messico, International Dubrich Accademy (BULGARIA), Conservatorio “Andrès Segovia” di Linares (SPAGNA), British Columbia University di Vancouver (CANADA), Hong Kong Academy for Performing Arts (CINA), Clark College Music Department Washington’s State (USA), International Academy of Music di Minsk (BIELORUSSIA) e San Pietroburgo (RUSSIA). E’ docente della cattedra di flauto presso il Conservatorio “F. Cilea” di Reggio Calabria. Incide per CD per Eco, Velut Luna, Classic Art, Encore Music.

***

Giulio Tampalini, vincitore di alcuni dei maggiori concorsi internazionali di chitarra, a cominciare dal primo premio al Concorso “Narciso Yepes” di Sanremo (presidente della giuria Narciso Yepes), al T.I.M. di Roma nel 1996 e nel 2000 e al “De Bonis” di Cosenza, fino ai premi ottenuti al “Pittaluga” di Alessandria, al “Fernando Sor” di Roma e al prestigioso “Andrès Segovia” di Granada, tiene concerti da solista e accompagnato da orchestre sinfoniche in tutta Italia, Europa, Asia ed America, figurando in importanti rassegne concertistiche e nei maggiori festival musicali. Nel 2001 ha partecipato al Concerto di Natale in Vaticano in onore del Papa. Numerose sono le sue collaborazioni musicali, tra cui quella con le prime parti dell’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano. Nel 2003 il suo doppio CD “Francisco Tarrega: Opere complete per chitarra” (Edizioni Concerto) è stato premiato con la Chitarra d’Oro al VI Convegno Internazionale di Chitarra di Alessandria come miglior CD dell’anno. Un altro progetto discografico prevede l’incisione dell’opera omnia per chitarra di Mario Castelnuovo-Tedesco in cinque volumi. I primi tre volumi sono già in commercio e contengono le opere chitarristiche del primo periodo del compositore fiorentino (Sonata, Capriccio Diabolico, Tarantella, Aranci in fiore, Variazioni attraverso i secoli), la raccolta completa delle Greeting Cards e la serie integrale dei 24 Caprichos de Goya. Tra i numerosi CD che ha pubblicato si segnalano: il “Concierto de Aranjuez” di Joaquin Rodrigo per chitarra e orchestra, registrato con l’Orchestra del Festival Internazionale “Arturo Benedetti Michelangeli” diretta da Pier Carlo Orizio, le opere per chitarra di Angelo Gilardino composte tra il 2002 e il 2005, tra le quali figura il “Colloquio con Andrés Segovia”, la raccolta completa delle Sei Rossiniane di Mauro Giuliani, il Concerto n. 1 op. 99, il Quintetto op. 143 e il Romancero Gitano di Mario Castelnuovo-Tedesco, registrati con l’Orchestra Haydn di Bolzano diretta da Luigi Azzolini, l’opera completa per chitarra di Miguel Llobet e un DVD contenente tutte le opere per chitarra sola di Heitor Villa-Lobos, progetto realizzato per la prima volta al mondo su video. Innumerevoli sono le opere di compositori contemporanei a lui dedicate, sia in Italia che all’estero. Giulio Tampalini è docente di chitarra presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi-Tonelli” di Modena ed è regolarmente invitato a tenere corsi e masterclass in tutta Italia e all’estero. Recentemente si è esibito in Cina da solista con l’Orchestra Sinfonica di Wuhan con la quale ha ottenuto uno straordinario successo. Suona chitarre del liutaio inglese Philip Woodfield ed è endorser ufficiale di Aquila Corde