CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Paratie e guai: Bruni e Lucini rinviati a giudizio per il cantiere infinito foto video

Gli ultimi due sindaci di Como a processo per presunte irregolarita'. Decisione del Gip in serata, in aula il 17 maggio.

Era previsto, ora e’ anche ufficiale. Anche gli ultimi sindaci di Como – Stefano Bruni e l’attuale primo cittadino Mario Lucini – vanno a processo nel maxi-dibattimento (gia’ avviato in Tribunale  Como) per presunte irregolarita’ commesse nella loro posizione per il cantiere delle paratie del lungolago di Como. A deciderlo, dopo una lunga camera di consiglio, e’ stato in serata il Gup di Como Carlo Cecchetti. Bruni e Lucini, dunque, entrano a pieno titolo – e con ipotesi di reato serie – nel dibattimento gia’ aperto in Tribunale nei confronti degli ex dirigenti comunali Antonio Ferro, Pietro Gilardoni e Antonio Viola cui la Procura contesta nuovi reati.

Il prossimo 10 maggio udienza per istituire il fascicolo per Bruni e Lucini, poi lo stesso sara’ preso in consegna dal presidente del collegio giudicante dal 17 maggio quando e’ prevista la prossima udienza. Da valutare se i due sindaci (l’ex Bruni, l’attuale Lucini) si presenteranno in aula o meno. Bruni da poco ha terminato gli arresti domiciliari per un’altra brutta vicenda giudiziaria che lo ha portato anche nel carcere milanese di San Vittore per quasi 3 mesi