CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Molestie al centro dei migrati e la Lega va su tutte le furie:”Va chiuso” foto

La segretaria cittadina Locatelli ribadisce la contrarieta' alla struttura di via Regina. E c'e' anche la rabbia dei residenti con tanto di video.

La Lega Nord di Como, da sempre contraria all’apertura di centri di accoglienza, torna a chiedere la chiusura del CAS di via Regina a Como dove in questi giorni una ragazza di 23 anni è stata molestata da un clandestino. “Como sta subendo una invasione senza precedenti, le notizie che arrivano dal governo sono sempre più pesanti e angoscianti per i nostri cittadini. Non possiamo più tollerare lo stato di degrado, di violenza e di insicurezza che questo governo e le amministrazioni di sinistra intendono offrire alle città che amministrano”, queste le dichiarazioni del segretario cittadino Alessandra Locatelli, che prosegue:”Ci sono responsabilità precise per quello che sta accadendo, e vogliamo fare chiarezza. Chiediamo espulsioni immediate, non ci fermeremo.”
A chiedere la chiusura di questa struttura anche i residenti di via Regina e piazza San Rocco che da mesi convivono con questa situazione. Da loro arrivate ripetutamente richieste, anche alla nostra redazione, di chiusura del centro. E pure (video sopra) problemi tra i migranti ospitati, spesso con coni che diventano alti come la recente rissa sedata dalle forze dell’ordine.

lega nord contro campo profughi san rocco