CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Aggiudicati i lavori del campo Coni: per l’estate si rifanno pista e pedane

ll Campo CONI di via Canturina sarà presto oggetto diriqualificazione. La conferma arriva dal Comune di Como. La società I.TEC s.r.l. di Villa del Conte (Padova) si è aggiudicata la gara d’appalto su diciassette offerte presentate. Sono previste
15 settimane di lavori per la realizzazione del progetto firmato dall’arch. Luca Noseda.
Opere previste, suddivise per area d’intervento:
 pista di atletica ad anello, pedana interna salto in alto e percorso siepi
 pedane salto in lungo e triplo interna, salto con l’asta, lancio del giavellotto, salto in alto (2^ pedana)
 pedana salto in lungo e triplo esterna
 pedana lancio del disco/martello
 opere di completamento (segnaletica orizzontale delle piste per complessivi 3.500 metri lineari e sistemazione della cordonatura perimetrale interna mobile in alluminio)

L’Amministrazione comunale si è impegnata a finanziare per l’intero ammontare dell’intervento di riqualificazione del complesso sportivo che ospita, fra le altre, manifestazioni di carattere provinciale e regionale, per le quali è necessario disporre di un impianto omologato in classe B. L’intervento in questione era inizialmente previsto all’interno di un bando di finanziamento per il 50% a carico della Regione Lombardia ma il Comune di Como, pur ammesso alla graduatoria, ma non è risultato assegnatario del contributo regionale.

Proprio per garantire il rispetto del Regolamento Tecnico FIDAL/IAAF per il collaudo, l’omologazione e la certificazione dei manti superiori sintetici per impianti di atletica leggera in classe B, l’intervento è stato comunque previsto in bilancio e a breve si procederà con i lavori che prevedono il rifacimento completo del manto sintetico e sottofondo della pista di atletica leggera ad anello e della pedana interna di salto in alto. Inoltre, le pedane di lancio del giavellotto e di salto triplo/salto con l’asta saranno interessate a interventi localizzati di retopping e spruzzatura del manto sintetico esistente. Per la pista di salto in lungo è previsto il rifacimento completo con il raddoppio della fossa. La seconda pedana di salto in alto – esclusa dalla richiesta per l’omologazione – sarà interessata comunque ad interventi di manutenzione con ricostruzioni delle parti deteriorate e spruzzatura del manto esistente.

L’assessore alle Opere pubbliche Daniela Gerosa sottolinea che “Pur non avendo ottenuto il finanziamento regionale abbiamo deciso di procedete comunque ai lavori, soprattutto per sostenere le attività delle tante associazioni sportive e dei giovani che lo utilizzano.”

L’impianto sportivo è in carico al Settore Sport del Comune di Como per l’aspetto gestionale, l’apertura e la pulizia. L’originale e forte destinazione d’uso prioritario degli istituti scolastici cittadini si è affievolita negli ultimi anni e ha preso il sopravvento l’attività delle Associazioni Sportive. Infatti, il campo viene utilizzato prioritariamente dalle società di atletica cittadine (riportate nello schema sotto) per lo svolgimento della loro attività. In passato, prima di avere in gestione il Centro Sportivo Belvedere, è stato utilizzato per gli allenamenti settimanali del Rugby Como. Le scuole della città lo utilizzano sporadicamente per l’effettuazione dei campionato d’Istituto e per la preparazione degli alunni che si sono qualificati per le fasi superiori dei giochi sportivi studenteschi.
Ogni anno sono previste una decina di manifestazioni agonistiche, a carattere giovanile – livello provinciale, organizzate dalla F.I.D.A.L., dal CSI e dal M.I.U.R.
Società utilizzatrici:
 Aries Como Athletic Team
 Pro Quinto
 Atletica Como A.S.D.
 Nova Libertas Como
 Athletic Team Lario
 Lario Runners
 A.G. Comense
 Sez. Arbitri Di Como
 A Team Triathlon A.S.D.
 Club Del Mesdì
 Asd Molinari Triathlon
 U.S. Albatese