CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Torna il “Now Festival”: la manifestazione dedicata allo sviluppo sostenibile

Economia circolare, green jobs, business sostenibile, Sostenibilità ambientale e tutela dei consumatori, cambiamenti climatici, impronta ambientale, sostenibilità urbana e pubbliche amministrazioni. Questi i temi dei 9 incontri in programma all’interno del secondo Festival intitolato al Futuro.

Ritorna Now Festival del Futuro Sostenibile, un evento dedicato a tutte le esperienze, persone, organizzazioni e aziende innovative, che oggi agiscono pensando a un futuro sostenibile per l’ambiente, l’economia, la cultura e la società.

Cambia la formula della manifestazione rispetto al 2016: numerosi incontri itineranti su temi differenti, per coinvolgere più realtà, soggetti e territori e collaborare in modo sinergico, mettendo al centro l’economia sostenibile e la capacità di sviluppare best practise e raccontare il Futuro.

Anteprima il 18 aprile a Villa del Grumello (ore 17.30) con “L’economia della ciambella”.  Kate Raworth è un’economista “eretica” e insegna come Senior Associate Visiting Research presso l’Environmental Change Institute dell’Università di Oxford. Il suo nuovo libro, L’economia della ciambella: sette modi di pensare come un economista del 21° secolo, è in corso di pubblicazione in Italia.  La nuova economia dovrà crescere all’interno di una fascia a forma di ciambella tra i diritti umani e il tetto ambientale dei confini planetari: una fascia sicura per l’ambiente e socialmente giusta per l’umanità. Ma qual è la mentalità economica che potrebbe dare anche la più piccola possibilità di raggiungere questo obiettivo? Kate Raworth crede che dobbiamo fondamentalmente riscrivere l’economia per renderla adatta al 21° secolo e ci dirà come fare.

 

 

Now Festival 2017 si terrà dal 18 aprile al 26 maggio in diverse sedi:
– Martedì 18 aprile a Como “L’economia della ciambella”
– Mercoledì 10 maggio a Como “Green jobs: la sostenibilità incoraggia i giovani e il lavoro”
– Venerdì 12 maggio a Lomazzo “Sostenibilità grande opportunità per le imprese”
– Sabato 13 maggio a Como “C’è campo? Bilancio di un’esperienza lombarda”
– Martedì 16 maggio a Como “Il mercato green interroga le imprese”
– Giovedì 18 maggio a Como “Strategie per resistere ai cambiamenti climatici”
– Venerdì 19 maggio a Como “Impronta e etichetta ambientale, veri indicatori di sostenibilità”
– Mercoledì 24 maggio a Cernobbio “Verso un futuro sostenibile: è possibile?”
– Venerdì 26 maggio a Como “Green Pubblic Procurement”

 

Tutto il dettaglio degli appuntamenti su www.nowfestival.it

 

Now Festival 2017 è organizzato da: Associazione L’isola che c’è – Rete comasca di economia solidale e Cooperativa Sociale Ecofficine – Servizi per un futuro sostenibile.  Evento in collaborazione con: Fondazione Cariplo, Fondazione Cogeme Onlus, Green Know How Community, Università degli Studi dell’Insubria, Confcooperative Insubria, Fondazione Alessandro Volta, Rete Clima, Luminanda, Coblanco Film&Communication. Con il patrocinio di: Camera di Commercio di Como, Consiglio Regionale della Lombardia, Provincia di Como, Comune di Como, Comune di Cernobbio

Il gruppo Acsm Agam supporta il ciclo di 9 conferenze, nel Comasco, promosso da Ecofficine e l’Isola che c’è all’insegna dello sviluppo sostenibile. “Il Festival del Futuro Sostenibile – ha sottolineato il presidente di Acsm Agam, Giovanni Orsenigo – affronta temi di grande, incalzante attualità in linea con le politiche adottate dalle aziende del nostro Gruppo”.

La controllata Enerxenia, per esempio, riconferma anche per il 2017 un indirizzo preciso: ossia l’acquisto dell’energia elettrica destinata ai propri clienti esclusivamente da fonti rinnovabili. La luce ecologica non comporta alcun onere aggiuntivo per la clientela che contribuisce indirettamente alla salvaguardia dell’ambiente. Solo luce verde da Enerxenia. L’energia elettrica che viene acquistata sul mercato per essere proposta ai propri clienti è infatti prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili garantita da certificati di origine. Il ricorrere o meno ad energia elettrica con quelle peculiari caratteristiche risponde ad una precisa scelta aziendale che Enerxenia ha confermato anche per il 2017, in linea con le politiche ambientali adottate da tutto il Gruppo Acsm Agam. La luce ecologica non comporta alcun onere aggiuntivo per la clientela che contribuisce indirettamente alla salvaguardia dell’ambiente.