CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La bellezza cha fa del bene: al via una raccolta fondi per i malati oncologici

Sana alimentazione e sport i due alleati per sconfiggere il tumore, ma non sempre va così e, per oltre 1milione di persone all’anno, il nemico giurato ha avuto la meglio. Proprio per sostenere coloro che sono stati colpiti dal cancro, parte da Como il progetto BELLEZZA&SALUTE promosso dal consigliereregionale Daniela Maroni in collaborazione con Nadia Galli Benessere a Como e Monica Giordano, presidente dell’Associazione Tullio Cairoli Onlus.

Per tutta la giornata del 28 marzo nel Centro estetico Nadia Galli Benessere a Como saranno effettuati trattamenti il cui ricavato, in parte, sarà devoluto all’Associazione Tullio Cairoli Onlus. Non solo, a partire da aprile, il primo martedì del mese, un paziente del reparto di oncologia dell’ospedale Sant’Anna di San Fermo, potrà incontrare le estetiste e sottoporsi a un trattamento di trucco e di estetica per alleviare i propri problemi. A supporto di tutto ciò anche un autista che gratuitamente seguirà il transfer dal nosocomio comasco al Centro di Como.

 IL FENOMENO. Diversi studi scientifici hanno ormai evidenziato l’esistenza di una relazione tra nutrizione e cancro: circa il 35% dei tumori sarebbe infatti causato da un’alimentazione scorretta e si stima che nel 2030 il 20% della popolazione maschile ed il 15% di quella femminile sarà obesa, dunque maggiormente esposta al rischio di ammalarsi. Anche nell’infanzia i recenti dati registrati sono piuttosto scoraggianti: sono affetti da obesità circa 1 milione di bambini (il 14% della popolazione infantile) mentre il 21% di età compresa tra i 6 e gli 11 anni è in sovrappeso.

Le percentuali più elevate di sovrappeso e obesità si riscontrano nelle regioni del Centro-Sud (più del 40% in Abruzzo, Molise, Campania, Puglia e Basilicata; Sardegna, Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige sotto il 25%), un fenomeno imputabile al progressivo abbandono della dieta mediterranea unito alla maggiore sedentarietà.

Anche il fumo da tabacco, prima causa di morte per cancro, rappresenta un pericolo per la salute, così come l’abuso di alcol, che oltre a non essere un nutriente, aumenta notevolmente l’apporto calorico.