CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Centro migranti aperto anche di notte:”Ma qui occorrono subito rimpatri” foto

La Lega Nord non ci sta e chiede l'espulsione immediata di molti dei presenti. "Altrimenti questo diventa un ghetto difficilmente gestibile. E disagi enormi per chi abita qui....."

Non cessano le polemiche – in particolare tra i residenti che si dicono esasperati da una situazione difficilissima – dopo la decisione del Prefetto di Como di aprire anche di notte il centro migranti di San Rocco. E l’episodio di ieri sera – l’ennesimo litigio tra ospiti della struttura (vedi precedente lancio) – non fa che aumentare la preoccupazione e la rabbia di chi vive in zona. Portavoce di questa situazione è la segretaria cittadina della Lega Nord Alessandra Locatelli che parla apertamente di un “Quartiere-vergogna per la città” e di un “profondo disappunto per questa scelta in via Regina”.

Migranti in coda per entrare a mangiare a San Rocco

Poi la Locatelli, che spesso è andata in zona a rendersi conto della situazione ed ha raccolto decine di proteste dei residenti, esprime i suoi timori per il futuro:”Qui la convivenza sarà sempre più difficile ed i disagi sempre più all’ordine del giorno. O si attua la politica dei rimpatri o questo che noi definiamo “ghetto” diventerà una polveriera esplosiva impossibile da controllare…..”