CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il concerto di Capodanno della Famiglia Comasca

Anche il 2017 a Como inizierà con il tradizionale concerto per i soci della Famiglia Comasca. Al Teatro Sociale la Banda Baradello diretta dal Maestro Ettore Anzani  eseguirà un eclettico programma presentato da Diego Gaffuri alle 17 di domenica 1 gennaio.

Il primo spettacolo dell’anno si aprirà con la Rapsodia in Blù di George Gershwin. Un brano dal sapore cosmopolita che lo stesso Gershwin dedicò a New York e al suo miscuglio di razze e culture. La presentazione della rapsodia, il 12 febbraio del 1924, fu un clamoroso successo davanti ad un pubblico nel quale spiccavano alcuni grandi della musica del tempo, tra cui Igor Stravinsky, Sergej Rachmaninov e Leopold Stokowski. Il brano fu inizialmente pensato dall’autore per due pianoforti. L’incontro con Paul Whiteman, direttore dell’orchestra jazz di New York, spinse Gershwin a proporre la rapsodia come brano per pianoforte e big band. Nel concerto di capodanno verrà proposta nella versione originale dal pianista Paolo Vairo.

Il programma prevede poi omaggi a Ennio Morricone, alla Casta Diva di Vincenzo Bellini e un finale vocale con il Quartetto Voxa ad interpretare  “Amazing Grace” e “Oh when the Saints” . Non mancherà il momento per la grande poesia dialettale lombarda con i componimenti di Carlo Porta a cura di Gianni Scotti.

L’ingresso è riservato ai soci e ai simpatizzanti della Famiglia Comasca ed è gratuito. Lo spettacolo verrà trasmesso in registrazione da Espansione TV il giorno 6 gennaio alle ore 17.00.

Questo il programma completo

concerto capodanno famiglia comasca

 

La Banda Baradello è conosciuta sul territorio per la qualità dei suoi concerti e per la validità dei suoi programmi. L’organico, diretto dal M.o Ettore Anzani, è composto da ca. 40 musicanti alcuni diplomati in Conservatorio e si avvale della collaborazione di tenori, basso, baritono, pianista, violinista e quartetti e cori locali. La Banda Baradello di Como è nata e cresciuta e si esprime in un contesto che è eminentemente sociale, radicato nella tradizione popolare, grazie anche alle capacità dei suoi validi musicanti capaci di interpretare brani d’opera, e l’avvalersi di un vasto repertorio in grado di soddisfare un ampio numero di richieste. La capacità della Banda Baradello di aprirsi costantemente verso nuovi orizzonti è la formula del suo successo che perdura nel tempo.

concerto capodanno famiglia comasca