CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

I canadair fermano il fuoco nei boschi lariani: vanno in fumo tanti ettari foto video

Battaglia conclusa nel pomeriggio in entrambi i fronti. Utilizzati gli aerei per gettare migliaia di litri di acqua. Ora è caccia ai possibili piromani.

Sono stati i canadair dei pompieri a fermare i due incendi, molto vasti, che hanno interessato nelle ultime ore i boschi lariani. Il primo a Garzeno – senza sfiorare abitazioni, ma solo baite disabitate – il secondo sul Bolettone sopra Albavilla con una densa colonna di fumo visibile da metri di distanza. La battaglia contro il fuoco che avanzava è stata vinta così, utilizzando in entrambi i casi gli aerei con il loro carico di acqua. Altrimenti, viste le zone molto ripide e scoscese, sarebbe stato difficile riuscire a bloccare i roghi. Impiegati in tutto 20 uomini, quattro fuoristrada dei pompieri ed anche due autobotti. I canadair hanno sganciato sui roghi del Bolettone e di Garzeno complessivamente oltre 45.000 litri di acqua, molta della quale pescata dal lago di Como. Alcuni “carichi” sono stati fatti pure a Pusiano.

Nelle foto di Daniel Malinverno un canadair scende ad attingere l’acqua nel lago

canadair in azione sul bollettone
canadair in azione sul bollettone
canadair in azione sul bollettone

L’intervento al Bolettone si è concluso nel pomeriggio. Ora la situazione, per conferma anche dei pompieri, è sotto controllo di nuovo. Resta la devastazione del fuoco: decine di ettari in fumo sia sopra Albavilla che a Garzeno. E le solite polemiche: sono stati i piromani ad accendere questi focolai ?