CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Cantù: trasloco del pronto soccorso terminato, si torna alla normalità

Più informazioni su

Si è  concluso oggi il trasloco del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Antonio Abate di Cantù. Il trasferimento nella sede provvisoria (Cardiologia Servizi) era stato deciso a seguito di un allagamento verificatosi a metà settembre che ha costretto la Direzione a spostare arredi e attività.

Durante lo spostamento, il servizio all’utenza non è stato interrotto e grazie al lavoro del personale del reparto e a quello dell’ospedale che si è occupato degli aspetti tecnici tutte le operazioni si sono concluse senza problemi. Cinque i pazienti rimasti in osservazione dalla notte e ricollocati in mattinata nell’Osservazione Breve Intensiva e un dimesso. Dalle 7, inoltre, si sono rivolte al Pronto Soccorso di via Domea altre 30 persone Di questi, una quota sono stati visti dall’Ambulatorio Codici Minori, dove ci sono due studi all’opera. Sette i medici in servizio per presidiare le diverse postazioni nella sede provvisoria e in quella originaria.

Il reparto è dunque tornato nei locali di pertinenza dove, nel frattempo, sono stati eseguiti alcuni lavori e alcune migliorie che sarebbe stato impossibile effettuare con la presenza h24 di personale e pazienti. In particolare, è stato rifatto il pavimento della camera calda – l’area utilizzata dalle ambulanze per il carico e scarico dei pazienti -, è stato imbiancato tutto il servizio (sale visita, studi, aree comuni  e sala d’attesa) ed è stata realizzata una sala visita a tre postazioni (una in più rispetto a prima) attrezzata con gas medicali..

“Desidero ringraziare tutti gli operatori che, a vario titolo, si sono prodigati per effettuare questo trasloco in tempi brevi e senza interrompere l’assistenza ai pazienti”, sottolinea Patrizia Figini, direttore medico del presidio di Cantù.

Più informazioni su