CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Contrasto al fenomeno dei “passatori”, arrestate due persone

Nell’ambito dell’emergenza migratoria al confine italo svizzero di Como, la polizia cantonale e le guardie di confine svizzere, ieri sera a Balerna (CH) hanno arrestato una 22enne cittadina ghanese residente in Italia, in possesso di regolare permesso di soggiorno.

La 22enne è stata fermata, al volante di un’auto con targhe italiane con a bordo tre migranti africani minorenni, dalle Guardie di confine  dopo essere entrati in territorio svizzero dal valico di Ronago-Ponte Faloppia. In sinergia con l’operazione da parte elvetica, nella notte operatori della polizia di frontiera di Ponte Chiasso, hanno dato esecuzione al mandato di arresto internazionale ai fini di estradizione emesso dalla polizia cantonale a carico del correo della donna. Si tratta di un giovane 23enne cittadino ghanese, anch’esso residente in Italia e in regola con la normativa per il soggiorno italiana, il quale è stato associato alla casa circondariale di Como in attesa delle procedure di estradizione.

E’ stato attivato il Gruppo Interforze Repressione Passatori (GIRP), unità specializzata nel contrasto del fenomeno dei passatori e composta da agenti della polizia cantonale, da guardie di confine e da inquirenti di Fedpol. L’ipotesi di reato nei confronti della donna è di usura per mestiere, incitazione all’entrata, alla partenza o al soggiorno illegale (indebito profitto e commissione continuata), ripetuta. L’inchiesta svizzera è coordinata dalla Procuratrice pubblica Chiara Borelli.