CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Rischio incidenti, a porte chiuse il derby di hockey con Varese:”Incomprensibile” foto

La durissima nota della società lariana:"Delusione e disappunto preso, attendiamo le motivazioni ufficiali". IL presidente a Sport Magazine:"Ma un mese fa abbiamo giocato in Coppa....."

Ragioni di ordine pubblico e il derby di Hockey su ghiaccio tra Como e Varese – domenica pomeriggio a Casate (ore 18,45) – si giocherà senza spettatori. La decisione, presa dalle autorità di ordine pubblico, è stata resa nota oggi ed ha preso di sorpresa anche il club del presidente Luca Ambrosoli che, pochi attimi fa, ha rilasciato un duro comunicato stampa che riportiamo integralmente.
COMUNICATO SOCIETARIO
 
Apprendiamo ora dal gestore del nostro Stadio di Casate, la CSU (Como Servizi Urbani), che il derby di domenica 11 dicembre contro l’Hockey Club Varese si dovrà disputare a “porte chiuse”. Questa incomprensibile imposizione, di cui non conosciamo ancora le motivazioni ufficiali, sembra essere stata concordata in mattinata fra la Prefettura di Como, la Questura ed il Comune di Como.
In attesa di un comunicato motivato da parte delle autorità competenti non possiamo che scusarci, in via preliminare, con i gli sponsor, i tifosi e gli appassionati per il sopravvenuto ed improvviso divieto di accedere all’impianto per assistere all’incontro sportivo.
 
Non nascondiamo, chiaramente, la nostra delusione e il fortissimo disappunto per una decisione di tale gravità presa: senza consultare i diretti interessati; comunicata con modalità ufficiose; e con termini, a soli due giorni dall’evento, assolutamente inappropriati che ci danneggia gravemente sia sotto il profilo economico che quello di immagine della società ma anche del movimento sportivo di cui facciamo parte.
 
Mai avremmo potuto ipotizzare una eventualità di questa portata, in assenza di alcun precedente e senza il minimo preavviso!
 
Confidiamo nel fatto che il divieto di accesso all’impianto sportivo sia assicurato da adeguate Forze dell’Ordine in quanto, proprio per la intempestività della comunicazione, l’Hockey Como non è in grado di assicurare e garantire che la notizia possa giungere a tutti gli interessati ad assistere all’evento sportivo che, essendo uno dei più importanti della stagione, attrae un pubblico numeroso, e pertanto non ci assumiamo alcuna responsabilità al riguardo.
Le rivalità tra Como e Varese sono note da anni: supporters divisi da acerrima rivalità in particolare nel calcio e nel basket (recentemente anche Cantù ha giocato senza tifosi a Masnago, sabato scorso). Ora il divieto si estende anche all’Hockey.
hockey como presidente ambrosoli
E in serata è intervenuto in diretta a Sport Magazine anche il presidente Luca Ambrosoli (foto sopra): nella diretta sportiva di CiaoComo il numero uno dell’hockey Como ha parlato di decisione “incomprensibile” visto che poche settimane fa la gara tra Como e Varese – per la Coppa Italia – si è disputata regolarmente. “Non riusciamo a capire – ha ripetuto – cosa può essere cambiato da allora  ad oggi. Aspettiamo spiegazioni……”