Quantcast
Non è finita qui

Morti in corsia, sequestri ed altri indagati: anche la cugina dell’infermiera

Gli inquirenti intensificano gli accertamenti: perquisizioni a Busto Arsizio, la parente di Laura Taroni sospettata di averla coperta. Interrogatorio a breve.

La cugina dell’infermiera Laura Taroni di Lomazzo, un medico in servizio all’ospedale di saronno. L’inchiesta sulle morti sospette in corsia all’ospedale di Saronno si allarga in queste ore: in mattinata nuove perquisizioni – con relativo sequestri di documenti – alla sede della ex Asl di Busto Arsizio (per capire i collegamenti tra questo ente e la Commissione nominata per fare luce sul comporamento dell’infermiera e del suo medico.amante Cazzaniga).

Ma non solo: nel registro degli indagati altre due persone, facendo salire il numero complessivo a 15: anche la cugina di Laura, sospettata di aver dato un aiuto alla ragazza, ed un medico del pronto soccorso, accusato di omessa denuncia. I due, al pari dei restanti indagati non ancora sentiti, verranno interrogati a breve da Pm e carabinieri per chiarire la posizione.

leggi anche
carabinieri saronno ospedale perquisizioni
L'inchiesta
Carabiniere nei guai: non indagò sull’avvelenamento del marito dell’infermiera
saronno ospedale
Dopo l'arresto
Sui social l’infermiera diventa bersaglio preferito:”Basta odio verso di lei”
saronno medico infermiera
Ilnterrogatorio di garanzia
Infermiera in silenzio al Bassone, il medico-amante risponde al giudice
saronno ospedale
L'inchiesta-choc
Niente perizia psichiatrica per l’infermiera di Lomazzo: solo una visita medica
commenta