CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Il gran cuore di Cantù: espugnata Masnago anche senza i suoi tifosi fotogallery

I brianzoli dominano nell'ultimo quarto, ottimo il debutto del neo-coach Bolshakov. Waters il migliore realizzatore della serata.

Ci vuole cuore e la Red October Cantù lo trova nella gara più difficile della sua stagione. Il derby di stasera a Masnago è dei brianzoli dopo un quarto tempo da leoni: 82 – 92 contro la Openjob Metis Varese. Gara di carattere, giocata in un clima difficile e senza i suoi tifosi. Cantù ce la fa e porta a casa due punti che sono manna dal cielo dopo una settimana difficilissima. Debutto di Bolshakov molto positivo: la squadra ha reagito bene al cambio di coach.

I biancoblù scendono in campo con la chiara intenzione di vincere, e dominano l’incontro con il giusto atteggiamento fino all’intervallo lungo; poi Varese accende il fuoco dell’orgoglio e, con un ottimo terzo periodo, recupera tutto il divario e prova a ribaltare le sorti della gara, ma la Red October è più concreta e rispedisce al mittente ogni tentativo di affondo da parte dei padroni di casa.

(foto di Walter Gorini)

OPENJOBMETIS VARESE 82

 RED OCTOBER CANTU’ 92

(20-28, 38-58, 69-71)

 

OPENJOBMETIS VARESE: Anosike 11, Maynor 32, Avramovic 16, Pelle 4, Bulleri 5, De Vita ne, Cavaliero 4, Kangur 3, Canavesi ne, Ferrero, Eyenga 4, Johnson 3. All. Moretti.

RED OCTOBER CANTU’: Acker 2, Maresca ne, Baparapè ne, Parrillo, Laganà ne, Pilepic 11, Waters 25, Callahan 4, Kariniauskas 7, Darden 19, Quaglia, Johnson 24. All. Bolshakov.

 

Arbitri: Begnis, Di Francesco, Borgioni