Ilnterrogatorio di garanzia

Infermiera in silenzio al Bassone, il medico-amante risponde al giudice

Laura Taroni non parla dopo aver letto l'ordinanza di custodia cautelare. Cazzaniga risponde e rilancia:"Nessun paziente ucciso". Il suo legale chiede i domiciliari

Lei ha scelto la linea del silenzio. Facoltà prevista dalla legge. Laura Taroni, la 40enne inferiera di Lomazzo accusata delle morti in corsia all’ospedale di Saronno, non ha risposto oggi alle domande del Gip di Busto Arsizio, andata al Bassone per l’interrogatorio di garanzia. E’ rimasta zitta in attesa forse di un successivo colloquio. Oggi niente da dire dopo lo choc e l’orrore per le sue intercettazioni telefoniche (tutte contenute nel capo di imputazione che ha ricevuto prima di entrare in cella).

Ha parlato al Gip di Busto – nel carcere varesino – il suo amante-medico accusato dal Pm e dai carabinieri di avere ucciso almeno cinque persone (ma altri accertamenti sono tuttora in corso). Leonardo Cazzaniga avrebbe negato gli addebiti parlando genericamente di avere alleviato spesso il dolore dei pazienti. Ma nessun accanimento verso di loro. Il sul legale, Enza Mollica, ha presentato poi istanza per ottenere gli arresti domiciliai nella casa di Rovellasca.

leggi anche
saronno ospedale
Incredibile
Orrore e choc, crollano i ricoveri al pronto soccorso di Saronno
medico saronno
Interrogatorio
Medico ed infermiera davanti al giudice: domani il loro interrogatorio
saronno medico infermiera
L'orrore.....
Il figlio dell’infermiera:”Mamma, non riesco ad alzarmi: meno gocce”
morti sospette saronno arresti
L'indagine
In caserma i parenti delle vittime di medico e infermiera: dolore e choc
saronno ospedale
Dopo l'arresto
Sui social l’infermiera diventa bersaglio preferito:”Basta odio verso di lei”
carabinieri saronno ospedale perquisizioni
L'inchiesta
Carabiniere nei guai: non indagò sull’avvelenamento del marito dell’infermiera
medico saronno
Non è finita qui
Morti in corsia, sequestri ed altri indagati: anche la cugina dell’infermiera
morti sospette saronno arresti
Ospedale e morti
Il giudice respinge la richiesta di Cazzaniga: il medico resta in carcere
commenta