Como, nessun tifoso all’esterno del Tribunale per aspettare il verdetto foto video

Niente di strano, nè di scandaloso. Ma forse un segnale di assoluta indifferenza. Certo, è giovedì e molto sono al lavoro o in vacanza. Ma in Tribunale a Como, questa mattina, non c’era ombra dei tifosi ad aspettare il verdetto sul fallimento o meno del club. Ne sono poi arrivati un paio alla spicciolata nel corso dela mattinata, ma nulla di ufficiale. E la cosa non è sfuggita ai dirigenti azzurri. Uno di loro, esplicito, ha chiesto:”Immaginatevi se succedeva una cosa simile a Bergamo….Quanti erano fuori dal Tribunale ??”.

i protagonisti dell'udienza di oggi a Como

Certo, a Como il calcio è da sempre “tiepido”, forse non sentito come da altre parti. Ma forse un maggiore attaccamento avrebbe fatto felici i dirigenti azzurri presenti a Palazzo di Giustizia. Oltre al presidente Porro, c’era il mental-trainer Samuele Robbioni, il responsabile  amministrativo Fabio Lori – poi sentito anche dal giudice Mancini durante l’udienza – il segretario Giorgio Bressani, l’addetto stampa Matteo Vanetti.