Altra paura

Un nuovo incubo, colpo di stato in Turchia:”Comaschi, non partite…”

Situazione diventata esplosiva nella notte, la Farnesina invita tutti a restare a casa. Problema per chi ha già prenotato le vacanze, ma meglio aspettare

Dopo la strage di Nizza un altro incubo. Esattamente 24 ore dopo la carneficina sulla passeggiata della bella città della Costa Azzurra – con alcuni italiani feriti ed almeno 10 bambini uccisi – ecco il nuovo terrore. Sembrava un attentato terroristico, invece era un colpo di stato che l’Esercito Turco ha tentato nella notte. Concluso poco fa con una sanguinosa battaglia ed il ritorno del presidente Erdogan, costretto a fuggire per qualche ora con un aereo personale. Bloccati tutti gli aereoporti ed i ponti sul Bosforo, scene di guerriglia urbana per ore, una sessantina le vittime.

Scenario molto grave e preoccupante anche per chi si deve mettere in viaggio in queste ore. E dalla farnesina arriva l’invito a non partire per la Turchia in queste ore. “Per chi si trova già lì – precisa il Ministero degli Esteri – il consiglio è di restare a casa”. Diversi i comaschi con il viaggio già prenoyato, chi per lavoro e chi per vacanze. Ora l’incubo se prendere l’aeeo o meno, ma il consiglio è quello di aspettare.

Più informazioni
leggi anche
strage di nizza
Orrore
Camion sulla folla, strage Isis a Nizza: paura per i comaschi in vacanza
nizza strage camion
Paura e morte
Ragazza comasca ad un passo dalla strage: salva. Morta una ticinese
polizia italiana e svizzera
La paura
Dopo la strage: ora più controlli anche alla frontiera e in stazione
commenta