Il personaggio

La sua carriera politica: prima assessore, poi due volte sindaco con il centro destra fotogallery

Commercialista, dal 1994 aderisce a Fora Italia: dapprima nella giunta di Alberto Botta, poi alla guida della città.

Stefano Bruni

La sua carriera politica. Stefano Bruni è nato a Como il 21 novembre del 1961. Laureato in Economia e Commercio, è iscritto all’albo dei dottori commercialisti dal 1991, esercita a Como la libera professione, ricoprendo anche incarichi di revisore dei conti per diversi comuni della provincia. Nel 1994 aderisce a Forza Italia e nello stesso anno diventa assessore al comune di Como, come tecnico esterno; nel 1998 è elettoconsigliere comunale nelle file di Forza Italia, e viene riconfermato assessore al bilancio e ai tributi.

Nel gennaio 2001 si dimette da assessore per assumere la guida di ACSM SpA, società multiservizi quotata in Borsa. Alle elezioni comunali del 26 e 27 maggio 2002, sostenuto dalla Casa delle Libertà, viene eletto sindaco di Como al primo turno con il 52,8% dei voti; alle elezioni successive (27 e 28 maggio 2007), sempre sostenuto dalla stessa coalizione, viene rieletto al primo turno con il 56,2% dei voti, battendo il presidente uscente dell’Unione Industriali Giorgio Carcano e il candidato vincitore delle primarie del centrosinistra Luca Gaffuri

Il 21 maggio 2012 gli succede Mario Lucini alla guida della città.

leggi anche
Stefano Bruni
Orribile
Bruni disperato: la sua prima notte in carcere a San Vittore
auto finanza como dogana
Le accuse
Stefano Bruni nei guai: deve rispondere della bancarotta di due società
Mario Lucini, sindaco di Como
Reazioni
Bruni arrestato, il sindaco Lucini:”Colpito, certo, ma nessun giudizio”
stefano bruni ex sindaco como
Choc
Como, arrestato dalla Finanza l’ex sindaco Bruni: titoli fantasma
alessandro fermi
Il partito
Il Commissario provinciale di Forza Italia:”Addolorato, ma vicenda privata”
commenta