Quantcast

Tentato omicidio di Guanzate:”L’ho colpito perchè ho avuto paura”

Più informazioni su

Resta al Bassone, accusato del tentato omicidio di Guanzate di sabato. Giuseppe Negri, 43enne di Guanzate, fermato dai carabinieri ed ora in carcere per l’aggressione – con ferimento – di sabato a Giovanni Siviero, 33enne di Lurate Caccivio, parla con il Gip di Como e cerca di fare chiarezza: dal suo racconto, infatti, spunta una seconda persona che sarebbe stata al fianco di Siviero sabato in piazza Partigiani a Guanzate dove è avvenuta la lita e il successivo ferimento. In sostanza, dopo aver confermato la lite – per motivi sentimentali – Negri si sarebbe spaventato – stando alla sua versione dei fatti – perchè il “rivalr” era in compagnia di un altra persona. Da qui la reazione di estrarre il coltello e di colpirlo. Il gip di Como Ferdinando Buatier de Mongeot ha disposto il suo fermo e la custodia cautelare in carcere. Al momento, dunque, Negri resta al Bassone accusato di tentato omicidio. Stazionario il ferito anche se forse il peggio sembra passato.

Più informazioni su