CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Aspettando…io non sono quel che sono” domani a La Feltrinelli

Più informazioni su

Prosegue la marcia di avvicinamento a “Io non sono quel che sono”, la nuova produzione di Cooperativa AttivaMente che inaugura un nuovo genere di rappresentazione teatrale: l’infodramma. Ma “Aspettando…io non sono quel che sono” è anche un viaggio dentro e attorno all’ “Otello” in tre tappe per entrare, con gesti e parole, nelle emozioni del testo che Shakespeare ci ha lasciato. Per capire come le parole di Otello parlano anche di tutti noi, diventando occasione di crescita personale e di ascolto di sé.

Il secondo appuntamento di “Aspettando…” sarà il 26 Marzo, ore 18.00, a  La Feltrinelli Como e parlerà di come Otello si innamorò

Nel testo di Otello, Shakespeare riesce a descrivere magistralmente una galleria di personaggi intrappolati nelle loro emozioni, nelle loro aspettative e nelle loro ambizioni.
Piccoli e grandi personaggi che in realtà parlano di noi, della nostra vita, della nostra incapacità nello stare al mondo. Otello quindi è più che un semplice testo teatrale: è un manuale di vita, dal quale si possono estrarre importanti spunti di riflessione per il nostro agire quotidiano.

Leggere un testo teatrale è difficile. Imparare a farlo, significa ricercare e riconoscere emozioni e sentimenti. Significa scoprire che tra le parole dei grandi drammaturghi ci sono preziosi consigli di saggezza che parlano di noi – scrivono Jacopo Boschini e Stefano Panzeri, autori di “Io non sono quel che sono” – Viaggiando nel testo di Otello, scopriremo come un semplice racconto può farci innamorare. Come può farci perdere la testa e sprofondare nel sentimento più travolgente e totale che un essere umano possa vivere: l’amore.

Appuntamento giovedì 26 marzo ore 18 a La Feltrinelli di Como via Cesare Cantù con Jacopo Boschini e Stefano Panzeri.

Evento ad ingresso libero.

Terzo incontro | 7 Aprile ore 18.45 Teatro Sociale di Como

 

Più informazioni su