CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Unico indizio le scarpe da tennis” un fumetto noir ispirato a Jannacci

Più informazioni su

La poesia e la musica di Jannacci che incontrano il fumetto noir milanese. “Unico indizio le scarpe da tennis” è il titolo del graphic novel scritto da Davide Barzi e illustrato a quattro mani dall’erbese Marco “will” Villa (figlio del copertinista di Tex Claudio) e da Sergio Gerasi che sarà presentato giovedì 12 marzo, alle 19.30, alla fumetteria “WoT – Waste of Time” in via Adige 7 a Milano.
Si tratta di un fumetto metropolitano dalle tinte noir, ispirato dalla canzone “El portava i scarp del tennis” di Enzo Jannacci, un omaggio ad una delle canzoni simbolo di Milano uscita il 12 marzo del 1964, cinquant’anni celebrati con un fumetto che sarebbe sicuramente piaciuto a Jannacci.

scarpe tennis 2

Barzi ci accompagna in un’indagine che prende il suo corso, per mano di un commissario calabrese trapiantato a Milano, dopo il ritrovamento del corpo di un vagabondo deceduto.
Il volume, esaurito dopo qualche mese dalla sua prima uscita, verrà presentato in anteprima da “WoT” in una nuova edizione rivista e arricchita di sedici pagine in più, con una storia inedita “dopo i titoli di coda” che fa ponte con il seguito attualmente in lavorazione.
All’appuntamento, oltre a Davide Barzi, sarà presente Alberto Locatelli, disegnatore di una breve storia integrata nella nuova edizione di “Unico indizio le scarpe da tennis” e al lavoro sul secondo volume della saga, il tutto per la casa editrice Renoir Comics (www.renoircomics.it ).
La serata si aprirà con un ospite d’eccezione: il cantautore milanese (attore, fumatore, predicatore) Flavio Pirini, che presenterà in versione unplugged brani del suo ultimo disco “Canzoni di spessore”.

 

Anche “Cartoomics” guarda all’Expo.

Da venerdì 13 a domenica 15 marzo, nei padiglioni 16 e 20 di Fiera Milano Rho, la ventiduesima edizione di “Cartoomics” – la storica rassegna milanese dedicata al fumetto, ai giochi e al cinema, biglietti a 13 euro, abbonamenti a tre giorni a 25 euro, a due 20, infoline 02-87.21.38.51 e www.cartoomics.it – in doveroso omaggio al tema di Expo 2015, proporrà la divertente mostra “Anche i fumetti mangiano”, realizzata in collaborazione con Wow Spazio Fumetto. Sarà dedicata al cibo così come ce lo hanno raccontato i fumetti e i cartoni animati, dagli spinaci di Braccio di Ferro alle noccioline di SuperPippo, dalla naftalina di Eta Beta ai cinghiali arrosto di Obelix.

Convention fumettistica più attesa dell’anno sulla piazza milanese, “Cartoomics” raccoglie la crema delle case editrici italiane che proprio qui, nelle quattro agorà, lanciano le loro novità: Panini, Bonelli, Astorina, Alastor, Star Shop fino alla grande area dedicata ai self comics.

Tra i numerosi ospiti, figurano nomi internazionali come lo sceneggiatore Andy Diggle (“Swamp Thing” e “Hellblazer”) e il disegnatore DC Comics Jock (“Batman”), mentre sul fronte Marvel è atteso il disegnatore di “X-Men” e “Avengers” Carlos Pacheco.

cartooncomics

Tra i talenti italiani Felinia e RiboSio, Dentiblù, Rossano Piccioni, Andrea Gallo Lassere, Enrico Nebbioso Martini e Michele Righetti, senza dimenticare due grandi protagonisti del fumetto digitale che sbarcano nel mondo dell’editoria tradizionale per i tipi di Shockdom, casa editrice rivelazione del 2014: Sio (al secolo Simone Albrigi, 700mila followers su YouTube, bestseller a Lucca, un video con Elio e le storie Tese) e Bigio (Luigi Cecchi, autore di Drizzit), entrambi finalisti della Cartoomics Hall of Fame, vero e proprio “albo d’oro” del fumetto e del cartoon italiano giunto alla sua seconda edizione, che quest’anno incoronerà tre autori italiani scelti da una giuria popolare. Cartoomics terrà inoltre a battesimo la serie regolare edita da RW Lion dedicata a Josif, il gorilla spaziale protagonista per il secondo anno consecutivo del manifesto del salone, con un incontro-presentazione (e una speciale tiratura del suo numero zero) cui parteciperanno i creatori Davide Barzi e Fabiano Ambu.

Domenica vedrà tra i suoi tanti protagonisti anche il grande Dylan Dog, con l’assegnazione del premio Grouchino d’Oro 2015. Suggestiva la mostra “Il fronte di fronte”, proposta da Hazard Edizioni con Pro Loco Prade Cicona Zortea e Cicona Fumetto, dedicata alla Prima guerra mondiale, della quale ricorre il centesimo anniversario, raccontata a fumetti secondo l’ispirata matita di Paolo Cossi. Inoltre, cinema, games e cosplay.

Più informazioni su