Braga e Guerra, interpellanza al Governo per evitare il referendum

Braga e Guerra – I deputati comaschi Chiara Braga e Mauro Guerra, insieme ai colleghi parlamentari lombardi del Partito Democratico hanno presentato oggi una interpellanza per chiedere al Governo di avviare da subito l’intesa prevista dall’art.116 della Costituzione per permettere alla Regione Lombardia di avere maggiore autonomia. “L’interpellanza – spiegano i democratici – ha lo scopo di permettere, fin da subito, l’avvio del confronto per determinare le condizioni di una ulteriore è più articolata autonomia, senza spendere le risorse, preventivate dalla Regione stessa in 30 milioni di euro, per un Referendum Consultivo che oltretutto non indica le materie che Regione Lombardia intende richiedere al Governo Italiano”.

“È scontato – continuano i due parlamentari – che i cittadini lombardi condividano l’opportunità di prendersi maggiore responsabilità e maggiori funzioni a livello regionale, non a caso tutte le forze politiche hanno da sempre sostenuto l’importanza di ottenere una maggiore autonomia di Regione Lombardia. Già nel 2007 i vertici regionali, insieme all’allora Governo, avevano avviato un negoziato per verificare ‘le condizioni di trasferibilità delle competenze dello Stato nazionale al governo regionale’. Procedura che però il Governo Berlusconi non portò a termine”.