Quantcast

A Milano lo storico accordo: fine del segreto bancario in Svizzera (VIDEO)

Davvero una giornata storica. Accordo fatto: cade il segreto bancario tra Italia e Svizzera. La Confederazione elvetica esce dalla black list dei paradisi fiscali permettendo ai contribuenti italiani che intendono beneficiare di condizioni migliori per sanare situazioni compromesse o difficili. Lo Stato spera, in questo modo, di incassare un altro tesoretto con cui stimolare la crescita e ridurre il debito pubblico: lo stock dei capitali italiani all’estero, non denunciati o solo parzialmente conosciuti, ammonterebbe a circa 150 miliardi, l’80% circa è proprio in Svizzera. Se solo il 20% aderisse all’operazione di rientro dei capitali, nelle casse dello Stato potrebbero arrivare 6,5 miliardi di euro.

Il primotweet di Matteo Renzi e’ arrivato alle 17,41

Matteo Renzi         @matteorenzi

Oggi siglato l’accordo con la Svizzera sul segreto bancario: miliardi di euro che ritornano allo Stato

La firma all’intesa è stata fatta oggi a Milano tra il ministro dell’Economia e delle finanze, Pier Carlo Padoan e il capo del dipartimento federale delle Finanze della Confederazione Svizzera, Eveline Widmer-Schlumpf. Oltre al protocollo, i due ministri hanno siglato una “road map” per la prosecuzione del dialogo fra i due paesi in materia fiscale e finanziaria. Di fatto le autoritè italiane potranno “immediatamente” individuare potenziali evasori che detengono patrimoni in territorio svizzero.