Emergenza profughi, la Lega pronta a scendere in strada:”Esasperati”

molteni in studioEmergenza profughi – “Venti cosiddetti ‘profughi’ mantenuti in una signorile villa di Cavallasca, tre piani a disposizione, con l’avallo della prefettura e una coop di servizi a loro disposizione, altri accolti in villetta a San Fermo della Battaglia. E le istituzioni se ne fregano dell’emergenza sicurezza e dei cittadini colpiti dalla crisi. Un atteggiamento colpevole e incivile”. Il deputato leghista Nicola Molteni si dice “pronto a nuove manifestazioni di piazza” contro “l’ennesima ondata di accoglienza forzata”. “Non ne possiamo più, hanno portato la nostra terra all’esasperazione. E’ sfacciato e provocatorio alloggiare clandestini in regge sontuose, dimenticando l’impatto sulla sicurezza che questa accoglienza imposta genera. Ma simili scelte rivelano anche una colpevole mancanza di rispetto delle istituzioni nei confronti della nostra gente che da decenni è in attesa di un alloggio popolare. La prefettura non ha un minimo sussulto di dignità e neanche quei sindaci fintamente buonisti. Questo è uno sfregio ai nostri cittadini, sfregio che non possiamo tollerare. Scendere in strada contro questa vergogna è oggi diventato un dovere civile”.