CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Poste di Como: sette uffici a rischio chiusura (LEGGI TUTTO)

L’annunciata riorganizzazioni dei servizi postali avrà inevitabilmente ripercussioni anche nel comasco. L’allarme arriva dal sindacato Lavoratori Poste Cisl dei Laghi e in particolare dal  segretario generale Antonio Santacroce e del segretario territoriale di Como Stanislao Pisani. Il sindacati, infatti, spiega che a Varese si prospetta la chiusura di una decina di uffici postali, mentre altri quindici dovrebbero aprire a giorni alterni. Nel comasco, invece, dovrebbero essere sette gli uffici cancellati e venticinque quelli che aprirebbero un giorno sì e uno no. Questo porterebbe inevitabilmente alla perdita di  posti di lavoro, ma anche ad una riduzione dei servizi offerti ai cittadini. “Aveva mo chiesto investimenti e miglioramenti del servizio – il commento di Santacroce – ma la risposta è stata questa. Nel nostro territorio è molto sentita l’esigenza di aumentare la qualità dei servizi. Siamo molto preoccupati da questi continui tagli e dalle ricadute sociali che si potranno avere con la chiusura degli uffici, soprattutto per quanto riguarda la popolazione anziana”. “Siamo preoccupati per il lavoro e per le ripercussioni sulla clientela – aggiunge Pisani – Il servizio non potrà che che peggiorare e i disagi saranno notevoli, soprattutto nei paesi più piccoli, che rimarranno senza uno sportello. Speriamo che a breve si possa avviare una trattativa che porti ad un’inversione di rotta”.