CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Al Teatro Sociale 40anni di allegria con “Aggiungi un posto a tavola”

Più informazioni su

Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più….sarà capitato anche a voi  di ritrovarvi a canticchiare questo motivetto. Una canzone che ha in se l’attesa della festa, la letizia dello stare insieme. “Aggiungi un posto a tavola”, dal suo esordio negli anni ’70, è la commedia musicale italiana per antonomasia. Firmata da due grandi come Garinei e Giovannini. la commedia è stata rivisitata cinque volte sempre e soltanto dal Teatro Sistina di Roma, fino a questa nuova edizione professionale italiana autorizzata dagli autori ed eredi ed affidata alla Compagnia dell’Alba che venerdì 30 gennaio, ore 20,30, porterà l’allegra “tavolata” sul palco del Teatro Sociale.

aggiungi un posto6

Aggiungi un posto a tavola venne scritta da Garinei e Giovannini con Iaia Fiastri tra il 1973 e il 1974, liberamente ispirata al romanzo After me the Deluge di David Forrest. La composizione delle musiche fu affidata ad Armando Trovajoli, il grande jazzista romano che, dagli anni ’50 in poi, si era specializzato in colonne sonore, scene e costumi di Giulio Coltellacci con le coreografie di Gino Landi. Il costo complessivo della messa in scena dello spettacolo fu molto alto, circa 250 milioni di lire, impiegati soprattutto per la realizzazione delle magnifiche scenografie in legno, montate sul palcoscenico girevole del Teatro Sistina di Roma. Lo spettacolo fu premiato dal pubblico e rimase in scena al Sistina per ben sei mesi, tutta una stagione, cosa che non era mai avvenuta prima. Resa immortale dall’interpretazione di Johnny e Dorelli Daniela Goggi, con i grandi Paolo Panelli e Bice Valori, la commedia è stata rappresentata nei più grandi teatri d’Europa ed ebbe grande successo anche in televisione.

In questi quarant’anni si sono succedute diverse edizioni, tutte esclusive del Teatro Sistina, fino ad arrivare a questa sesta edizione ufficiale del musical affidata alla Compagnia dell’Alba: una compagnia affiatata, preparata sotto tutti gli aspetti, capace di far emozionare fin dalle prime note, tanto che lo stesso Trovajoli, autore delle musiche, conquistato così tanto da questo gruppo, cedette, prima della sua scomparsa, i diritti per la messinscena.

 

Concepito come omaggio all’edizione degli anni ’70, lo spettacolo che sta girando tutta Italia e arriverà venerdì al Sociale, vede la regia e le coreografie originali riprodotte da Fabrizio Angelini, regista di alcuni tra i più importanti spettacoli musicali degli ultimi anni (Bulli e Pupe, Rent, Francesco il musical, Jesus Christ Superstar, Aladin, W Zorro…), coreografo e performer di numerosi lavori per la Compagnia della Rancia e per Gigi Proietti, e regista residente di Stage Entertainment per La Bella e la Bestia e Mamma Mia!.

[su_youtube url=”https://www.youtube.com/watch?v=vXt0Nik6JlQ”]

Un’imperdibile occasione per assistere, dopo 40 anni, alla prima edizione nazionale dello spettacolo non firmata dal Teatro Sistina.

Biglietti in vendita alla cassa del Sociale e sul sito www.teatrosocialecomo.it

 

Teatro Sociale di Como

venerdì, 30 gennaio – ore 20.30

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

 

Commedia musicale di GARINEI e GIOVANNINI

Scritta con IAIA FIASTRI

Liberamente ispirata a After me the deluge di David Forrest

Musiche di ARMANDO TROVAJOLI

Coreografie originali di GINO LANDI

con GABRIELE DE GUGLIELMO, FABRIZIO ANGELINI, CAROLINA CIAMPOLI, GAETANO CESPA, SERENA SEGOLONI

e con SIMONA PATITUCCI

direzione musicale GABRIELE DE GUGLIELMO

scene GABRIELE MORESCHI

costumi MARIA SABATO

regia e coreografie riprodotte da FABRIZIO ANGELINI

la scenografia è liberamente ispirata all’originale di Giulio Coltellacci
Produzione Compagnia dell’Alba

 

I SOLISTI

Guido Camillotti , Cristian Cesinaro, Francesco Consiglio,  Pierpaolo Lisca, Marco Mare,  Luca Peluso, Matteo Polidoro, Danny Zazzini

LE SOLISTE

Giorgia Bellomo, Valentina Di Deo, Claudia Di Filippo, Edilge Di Stefano, Linda Fisichella,  Monja Marrone, Serena Mastrosimone, Elena Valli

 

“LA VOCE DI LASSÙ” è di TOMMASO DI GIORGIO

 

 

 

Più informazioni su