CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Venegono sotto choc: fermato un conoscente dei coniugi uccisi (FOTO)

Venegono sotto choc – Svolta nelle indagini dei carabinieri sul duplice omicidio di Venegono Inferiore, piccolo centro al confine tra le province di Varese e Como: nel tardo pomeriggio di oggi un conoscente della coppia assassinata è stato fermato ed ora si trova in caserma a Varese. E dopo un lungo interrogatorio, avrebbe ammesso il duplice delitto di Martino Ferro e Graziella Campello: si tratta di Alessandro Lorena, 28enne di Castiglione Olona, senza lavoro. E proprio il bisogno di soldi sarebbe all’origine del duplice omicidio: Lorena, che conosceva bene le sue vittime, avrebbe cercato di rapinarle dopo essere entrato in casa, poi la situazione e’ degenerata fino al delitto.

Nel corso della giornata era stata resa nota dai carabinieri stessi l’iscrizione nel registro degli indagati del figlio della coppia di anziani uccisi, ma l’uomo non sembra essere coinvolto in nessun modo nella vicenda: si sarebbe trattato di un atto formale per permettere agli investigatori di perquisire la casa e le automobili.

Martino Ferro, 78 anni e Graziella Campello, 76 anni, pensionati, sono stati trovati morti nella loro abitazione di via delle Vigne nel tardo pomeriggio di ieri. Oggi in posto anche i Ris dei carabinieri di Parma che hanno svolto un sopralluogo meticoloso nella villetta dei coniugi Ferro.

Nella foto di Varesenews il fermato sull’auto dei carabinieri viene portato in caserma per l’interrogatorio)

carabinieri fermato venegono