CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Enrico Derflingher, un lariano a capo degli chef europei

Più informazioni su

È un italiano, originario di Varenna  il nuovo presidente di Euro Toques International, l’associazione riconosciuta dall’Ue che raggruppa i più importanti chef d’Europa. L’elezione di Enrico Derflingher è avvenuta al termine dell’assemblea generale straordinaria che si è tenuta lunedì scorso  presso la Galleria civica di Campione d’Italia ed ha visto la partecipazione di circa 70 cuochi, di cui 5 super stellati in rappresentanza di diverse nazioni europee. “Sono molto felice del risultato della votazione ed è un grande onore per me subentrare a Didier Peshard e raccogliere l’eredità di Gualtiero Marchesi che, oltre quindici anni fa, ha ricoperto questo ruolo – ha commentato il neo presidente

villa lario mandello

Villa Lario a Mandello

 

Il nostro primo obiettivo, come bureau italiano, sarà quello di cogliere l’opportunità che ci offre Expo 2015 e di approntare un programma in grado di valorizzare Villa Lario come un relais di lusso a Mandello del Lario, sul lago di Como, che diventerà sede e vetrina di Euro Toques International. Un punto di riferimento dell’alta cucina che, durante l’esposizione universale, ospiterà Capi di Stato, membri di famiglie reali e personalità illustri dell’Unione Europea in contemporanea con chef stellati e di fama internazionale, provenienti dai vari Paesi europei”.

Oltre alla nomina del nuovo presidente, l’assemblea ha anche deciso di rinnovare il board di Euro Toques International nominando il belga Jean Castadeau come segretario generale, lo spagnolo Pedro Subijana e il francese Guillaume Gomez come vice presidenti internazionali e il lussemburghese Daniel Rameau nuovo tesoriere.

Ad applaudire la nomina di Derflingher e il magnifico lavoro gli altri chef protagonisti della serata al Casinò di Campione d’Italia è stata la madrina Giulia Arena, miss Italia 2013, e tanti VIP, tra gli altri Giovanni Trapattoni, Marco Tardelli, l’ex allenatore della Lazio Vladimir Petkovic, il sindaco di Verona Flavio Tosi, l’attore e cabarettista Max Pisu, il mago Andy, il giornalista sportivo Bruno Longhi, il presidente dell’Apt, Simone Verda, e Maria Paola Rita Mangili, sindaco di Campione d’Italia. A rappresentare gli chef sul palco durante la cerimonia è stato Andy Luotto (nella foto il momento della premiazione)

chef campione luotto

Euro Toques International è costituita da 28 Paesi Membri Ue (più Turchia) e da più di 3000 chef associati. Nasce nel 1986 per volontà del grande chef belga Pierre Romeyer, del francese Paul Bocuse, padre della Nouvelle Cuisine, e del nostro Gualtiero Marchesi. Lo scopo fu di creare un’associazione contro la standardizzazione dei prodotti alimentari, nel rispetto delle diversità, convinti che la cucina europea debba continuare ad essere espressione di un mosaico di sapori e colori. Coinvolsero pertanto cuochi stimati di tutta l’Europa aprendo sedi in ogni Paese europeo. Nello stesso anno Jacques Delors, presidente della Commissione Europea, riconosce l’Associazione Euro-Toques International come una lobby fondamentale per la difesa degli alimenti. In Italia l’associazione viene fondata da Gualtiero Marchesi, che ne regge a lungo la presidenza, per poi passare il testimone prima a Massimo Spigaroli e poi a Enrico Derflingher, attuale presidente italiano e vice presidente europeo con delega per l’Expo 2015. Euro Toques International, con sede in Bruxelles, è l’unica associazione di chef riconosciuta e approvata dall’Unione Europea. I principi di Euro-Toques sono il collante che permette all’associazione di crescere. Altro elemento che contraddistingue l’associazione è l’attenzione verso tutto quello che è solidarietà e condivisione. Due parole che sempre più delineano il futuro della società in cui viviamo e che diventano per gli Chef Euro-Toques un modo per fare ancora meglio il proprio lavoro, anche sul piano etico.

Più informazioni su