CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Sempre piu’ infiltrazioni mafiose nelle aziende lariane (LEGGI I DATI DEL PM)

Infiltrazioni mafiose – E’ uno scenario preoccupate quello che riguarda la presenza della ‘Ndrangheta sul territorio comasco. Dal 2008 ad oggi sono 401 gli episodi di atti intimidatori nei confronti di imprenditori lariani. Dati allarmanti emersi in occasione di un incontro che si è tenuto ieri sera nella sede di Uniundustria e che ha visto la partecipazione del pm antimafia Alessandra Dolci.

La presenza della criminalità organizzata nella attività economiche  e produttive al centro della serata, ma che ha visto proprio gli imprenditori come grandi assenti. Un incontro che ha rivelato come anche nel nostro territorio la presenza di clan calabresi si consolidata, tra paura e omertà. “Si sente spesso parlare di infiltrazioni nel tessuto economico – ha spiegato il pubblico ministero – come se nessuno volesse essere infiltrato, ma la realtà è che spesso non è così. Gli imprenditori a volte hanno un atteggiamento omertoso nei confronti di questi criminali”.

Un atteggiamento che fa riflettere e che non fa che ostacolare ulteriormente il contrasto a questo fenomeno.  Ma se da un lato c’è l’omertà di alcuni, dall’altro ci sono numerosi episodi intimidatori nei confronti di cittadini. <>. Di questi 401 episodi intimidatori: 207 incendi, 43 esplosioni di arma da fuoco, 17 intimidazioni autoveicoli, 16 minacce intimidatorie, 19 buste contenenti proiettili e 1 uccisione di animale.

Tra i relatori della serata anche l’avvocato Roberto Rallo, l’assessore Marcello Iantorno e il cronista del quotidiano “La Provincia” Paolo Moretti.