CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Un appuntamento con Liszt al Teatro Sociale

Più informazioni su

Continuano gli appuntamenti ad ingresso gratuito della domenica mattina al Teatro Sociale di Como, all’interno della rassegna LIsztomania.  Domenica 14 dicembre, alle ore 11,00  potremo ascoltare, direttamente sul palco, nell’esecuzione del pianista Christian De Luca:

  • Franz Liszt: Sonata in si minore  S. 178,
  • Ludwig van Beethoven:  Sonata per pianoforte n. 28 op. 101 in la maggiore Etwas lebhaft, und mit der innigsten Empfindung. Allegretto ma non troppo Lebhaft, marschmassig. Vivace alla marcia.Langsam und sehnsuchtsvoll. Adagio ma non troppo con affetto,Geschwind, doch nicht zu sehr und mit Entschlossenheit. Finale. Allegro

Chi è Christian De Luca: Nato a San Giovanni Rotondo nel 1993, inizia i suoi studi musicali all’età di otto anni. Si diploma al Conservatorio di Foggia a 18 anni con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore sotto la guida di Claudio Trovajoli. A 17 anni debutta con il Concerto n. 1 di Brahms, accompagnato all’Orchestra Sinfonica del Conservatorio, con cui esegurà in seguito il Concerto n. 3 di Rachmaninov ed il Concerto n. 3 di Beethoven. Durante il suo percorso di studi ha partecipato a vari concorsi pianistici, classificandosi sempre al primo posto. Dopo il diploma ha frequentato numerose masterclass, ottenendo sempre significativi apprezzamenti da parte di artisti quali G. Andaloro, Baglini, P. Gulda, A. Lonquich, B. Lupo, L. Margarius, I. Ossipova, A. Vardi, E. Virsaladze. Già da alcuni anni svolge un’intensa attività concertistica che lo ha visto come interprete in prestigiose sale italiane, tra le quali: Teatro Sociale di Como, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Ristori di Cividale del Friuli, Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra a Roma, Teatro del Fuoco di Foggia.Nel 2012 si classifica secondo con menzione speciale al ‘Premio Nazionale delle Arti’, competizione che vede la partecipazione dei migliori pianisti dei conservatori italiani. Nel 2013, si distingue in importanti concorsi pianistici internazionali, come il Grand Prix de Piano de Lyon e il Concours de Piano Clara Haskil. Nel 2014 risulta vincitore assoluto, aggiudicandosi anche il premio del pubblico, del Concorso internazionale ‘Città di Cantù’ ed eseguendo per l’occasione al Teatro Sociale di Como Totentanz di Liszt, accompagnato dall’Orchestra Filarmonica ‘Mihail Jora’ di Bacau diretta da Ovidiu Balan. Attualmente frequenta il biennio concertistico presso il Conservatorio di Foggia; di recente è stato ammesso alla Juilliard School of Music di New York, città in cui si è trasferito da settembre per perfezionarsi ulteriormente con una borsa di studio della prestigiosa istituzione musicale.

Più informazioni su