CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Dal Ticino i contrabbandieri dell’immondizia

Più informazioni su

Nei giorni scorsi un frontaliere comasco di origine straniera è stato pescato dalla Polizia locale di Como mentre gettava spazzatura di provenienza svizzera in un prato di Tavernola, a un chilometro circa dal confine con il Ticino. I rifiuti, contenuti in sacchetti recavano la scritta di una catena di supermercati svizzera e, in alcuni casi, avevano la dicitura “Made in Swiss”. E’ solo l’ultimo episodio di un malcostume che si sta diffondendo lungo la fascia di confine con la Svizzera e, nella maggior parte dei casi, protagonisti di questi atti d’inciviltà, sono proprio i ticinesi che, a causa dell’aumento delle imposte sui rifiuti nella Confederazione, trovano molto più semplice oltrepassare il confine e sbarazzarsi dell’immondizia in qualche luogo isolato, sovente nei parcheggi dei supermercati meta di acquisti per molti ticinesi.La polizia locale di Como e di altri comuni a ridosso del confine ha promesso di intensificare i controlli, ma non è facile pizzicare gli incivili con le mani nel sacco, o meglio con il sacco nelle mani.

Più informazioni su