Quantcast

Como, ladro a 10 anni. Ma la polizia lo ferma in stazione

Como, ladro a 10 anni – Due storie di ladri e derubati, ma con il lieto fine. E in entrambi i casi importante la collaborazione tra carabinieri e polizia per rientracciare gli autori dei colpi, tutti identificati e denunciati. Il primo episodio e’di domenica sera  all’esterno del Tribunale di Como dove un clochard e’ stato derubato della borsa nella quale aveva anche 3.000 franchi svizzeri, documenti e cellulare. La vittima, 67 anni, e’ riuscita a descrivere l’autore del furto ai carabinieri che lo ritengono una loro vecchia conoscenza, un 28enne di Tavermerio. Ed e’ cosi’: nota di ricerca a tutte le forze dell’ordine e gli agenti della Questura – squadra volante – lo rintracciano e gli trovano addosso ancora tutta la refurtiva. Per lui la denuncia e la restituzione di tutto quello rubato al clochard, apparso poi quasi incredulo.

Decisamente piu’ sconcertante l’episodio avvenuto ieri pomeriggio in un appartamento di Monte Olimpino Como, ladro a 10 annidove la polizia (con l’aiuto dei carabinieri) e’ riuscita a fermare gli autori di un furto in una abitazione in pieno giorno: nonni e nipotini a mangiare, loro di 10 anni lui (un vero record negativo e di 16 la sorella entrano dalla finestra prendono l’oro e si dileguano. Ma una vicina li vede e chiede aiuto al 112. Poco dopo gli agenti della Polfer li rintracciano, questi baby-ladri, alla stazione di San Giovanni. Pronti a fare rientro al campo nomadi di Milano. La mamma dei due denunciata per abbandono di minori, i piccoli ladri di Monte Olimpino denunciato. La refurtiva tutta restituita alle vittime.