Quantcast

Parolario piace, ma la sede “scoppia”: bufera su Cavadini

Parolario piaceParolario piaceParolario piace – Una rassegna di valore, che piace ai comaschi che continuano a riempire la sala – davvero troppo piccola per contenere tutte le persone – dell’Amministrazione provinciale di Como scelta quest’anno per ospitare incontri e dibattiti visto che a Villa Olmo la mostra non permette alcuna possibilita’. E cosi’ e’ piu’ che mai bufera sull’assessore alla cultura Luigi Cavadini che avrebbe deciso di negare la storica dimora (Villa Olmo appunto) per far spazio ad una rassegna che, dati alla mano, non sembra affatto decollare.

E ieri sera, tanto per confermare l’entusiasmo dei comaschi verso Parolario, altro “pienone”a Villa Gallia: diverse decine di persone all’esterno della sala e nel parco per ascoltare – non certo a vedere – le parole della senologa Maria Giovanna Luini, del regista Ferzan Özpetek e dell’attrice Monica Guerritore. Dibattito condotto da Gian Paolo Serino, tanti lo hanno ascoltato dagli autoparlanti. E Cavadini e’ sempre piu’ in bilico anche se ufficialmente il sindaco Lucini non ha ancora preso alcuna decisione. Parolario piace, ma questa sede sembra davvero inadeguata…