Spaccio di droga a Cabiate: tunisino in manette

Spaccio di droga a Cabiate: un arresto – I Carabinieri della Tenenza di Mariano Comense hanno recuperato circa un etto di hashish e 1.200 euro in contanti, frutto dello spaccio di sostanze stupefacenti: arrestato un tunisino e segnalando alla Prefettura un marocchino quale tossicodipendente.Tutto è cominciato all’ora di pranzo quando una pattuglia dei carabinieri mentre perlustravano il territorio di Cabiate, hanno notato che in Piazza Libertà due cittadini nordafricani, un marocchino ed un tunisino, stavano compiendo dei strani gesti. Incuriositi, i militari si sono avvicinati ai due, i quali, pur facendo i vaghi, non hanno potuto nascondere di aver appena concluso una compravendita di hashish. Il marocchino, infatti, aveva in tasca una dose di droga, mentre in tasca al tunisino vi erano circa venti grammi di hashish, già divisi e pronti per la vendita. Mentre il marocchino è stato segnalato alla Prefettura dei Como quale assuntore di droga, i militari hanno compiuto una perquisizione presso il domicilio del tunisino, trovando altra hashish già confezionata, nonché i soldi in contanti custoditi proprio ove c’era tutto il materiale per il confezionamento (bilancini, cellophane, agendina degli acquirenti, etc.), prova del sicuro provento dell’attività di spaccio.

Tratto in arresto, il tunisino, classe 1977, residente a Mariano Comense, disoccupato e pregiudicato, è ora nelle camere di sicurezza della Tenenza Carabinieri di Mariano Comense in attesa del direttissimo di domani. L’uomo, infatti, oltre a dover rispondere di detenzione ai fini di spaccio, è stato arrestato anche per resistenza perché quando i militari lo hanno portato a casa per eseguire la perquisizione domiciliare,  si è opposto a che i Carabinieri cercassero in determinati punti dell’abitazione strattonando i militari.