CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

La sfida di Marco Rovagnati: Londra-Mariano in bici per un progetto in Kenya

Più informazioni su

Marco Rovagnati, Londra-Mariano in bici – In bici da Londra a Mariano Comense. Per finanziare un progetto sociale in Kenya. Il protagonista di questa avventura si chiama Marco Rovagnati, ha 23 anni, è cresciuto a Mariano ma vive e studia nella capitale inglese.

Il ragazzo ha lasciato la Brianza per la Gran Bretagna nel 2010, quando ha cominciato a frequentare la facoltà di Antropologia e media alla Goldsmiths University. La particolarità della disciplina è la ricerca sul campo, e Marco Rovagnati ha scelto il Kenya: nel luglio del 2012, lo studente è partito senza quasi avere contatti nel Paese africano, se non Thomas, un ragazzo di circa trenta anni, amico di un kenyota conosciuto in Italia. Marco si è trattenuto una settimana nella capitale Nairobi per poi seguire Thomas nel suo villaggio di origine, Kilifi.

Qui il ragazzo di Mariano si è dato da fare: ha insegnato inglese in una scuola elementare e ha aperto un blog dove raccontava la sua esperienza, il “Mijikenda project”, dal nome della tribù di Kilifi. Il sito ha ben presto avuto un buon successo e molti visitatori hanno inviato allo studente del denaro, che poi ha utilizzato, insieme ai propri risparmi, per realizzare tre progetti: costruire una piccola casa, comprare del materiale scolastico per i bambini della scuola e, infine, finanziare un’impresa locale. Marco è rimasto infatti colpito dalla produzione di vino di cocco, l’ha aiutata finanziariamente e l’ha scelta come argomento della sua tesi di laurea, un lavoro che gli ha fruttato il massimo dei voti. A dicembre dello stesso anno, il ragazzo è tornato a Kilifi, dove ha contratto la malaria. Ma questo non l’ha fermato dal promuovere una nuova iniziativa, incentrata sulla produzione di olio di cocco.

Tornato a Londra, lo studente marianese non ha voluto dimenticarsi di Kilifi. E la sua inventiva ha prodotto una nuova idea: lanciare una terza impresa e produrre olio extravergine, ottenuto ancora una volta dal cocco. Dove trovare i soldi per questa nuova iniziativa? Nel crowdfunding, cioè nella raccolta di fondi. Supportata da un’idea sorprendente. A fine agosto, Marco Rovagnati prenderà la bici e, in compagnia del padre, partirà da Londra per raggiungere Mariano Comense. Ogni giorno, racconterà la sua impresa su un blog, all’indirizzo http://londramilano.wordpress.com, dove al visitatore sarà possibile donare del denaro destinato all’acquisto di materiale scolastico o alla nuova attività di olio extravergine di cocco. Un’attività che sarà gestita, stando al progetto del giovane marianese, secondo il modello dell’impresa sociale: i ricavati saranno ridistribuiti all’interno della comunità, in particolare a beneficio dei contadini, la classe sociale più povera, per permettere loro di pagare le tasse scolastiche per i figli.

L’obiettivo dichiarato di Marco Rovagnati è raccogliere 1200 euro, un euro per ogni chilometro di percorso. Lo studente di Mariano, insieme a papà Ambrogio, darà inizio alla sua impresa intorno al 20 agosto: i due partiranno da Londra per fare tappa a Canterbury e poi dirigersi verso il San Bernardo in Svizzera, da dove poi raggiungeranno la città brianzola. Il tratto Canterbury – San Bernardo è una parte della via Francigena, la strada dei pellegrini che dall’Inghilterra porta a Roma. Una strada che Marco conosce bene: nel 2013, sempre in sella alla sua bici e sempre in compagnia del padre, ha percorso il tratto della via Francigena che va dal San Bernardo alla città eterna.

Più informazioni su