CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Brenna, il dramma di Alex: morto mentre era in coda!

Brenna, il dramma di Alex – E’ una di quelle disgrazie che non si riescono a spiegare. E ancora meno ad accettare. A Brenna il dramma di Alex Consonni, morto sabato notte sulla superstrada 36 ad Abbadia Lariana mentre era fermo con la sua auto in coda per alcuni lavori nella galleria Borbino. Contro di lui, dai riscontri della polstrada lecchese, come un missile una Renault condotta da Nicola Zizzi, 24enne canturino: sarebbe stato in condizioni non idonee per guidare, in stato di ebbrezza. I primi esami ai quali è stato sottoposto hanno svelato un quadro clinico decisamente compromettente per il canturino. Non si sarebbe affatto accorto delle auto ferme in galleria andando a tamponare con una violenza inaudita la prima della fila, quella di Consonni appunto. E per il 19enne di Brenna non c’è stato niente da fare. Ferito – ma non in pericolo di vita – anche l’investitore canturino che ora rischia forte: di non riavere a breve la patente e di pagare a caro prezzo questa sua superficialità nella guida.

I genitori di Alex, intanto, sono attoniti e sotto choc. Aspettano il rientro della salma da Lecco e continuano a ricevere affetto e tanta solidarietà da parenti ed amici. Hanno deciso di donare le cornee del 19enne: espianto già fatto all’ospedale Manzoni di Lecco.

Brenna, il dramma di alex

(Nella foto l’ospedale di Lecco e sopra l’auto di Consonni dopo il devastante impatto sulla superstrada da Lecconews.lc)