CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Omicidio di Erba: un colpo anche verso il fratello ?

Omicidio di Erba – Nessuno vuole parlare. Massimo rispetto del dolore della famiglia Rosa ad Arcellasco dove ieri, in un appartamento di via verri, si è consumato un dramma familiare: il figlio 60enne Massimo ha sparato un colpo di pistola verso l’anziana madre Luigia, 89 anni, da tempo inferma a letto e difficile da gestire. Eppure proprio lui, che ha posto fine all’esistenza della donna, l’ha sempre accudita prima – durante il lavoro all’Enel di erba – e dopo (quando è andato in pensione). Ora è in carcere per omicidio volontario: interrogatorio con il Gip forse domani. Cercherà di spiegare cosa gli è passato per la testa quando ha sparato alla donne, mettendole un cuscino in testa per attutire il colpo. Massimo Rosa ha chiamato direttamente lui il 112 per spiegare cosa era accaduto in casa.

Ma nell’omicidio di Erba ora c’è un altro aspetto da chiarire e lo stanno facendo Procura e carabinieri: dopo aver ucciso la madre è andato nella stanza del fratello Sandro – che viveva con loro due – ed è partito un altro colpo dalla pistola che aveva in mano. Il proiettile è finito contro il muro e lì lo hanno trovato i carabinieri. A chi era diretto ? Verso il fratello Sandro, ora sotto choc e chiuso nel suo dolore.