CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Premio città di Como: finale nel ricordo di Alda Merini

Premio città di Como – Si terrà domani (sabato 12 luglio) alle 16 a Villa Gallia, la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Internazionale di letteratura Città di Como organizzato dall’Associazione Eleutheria, primo premio letterario del capoluogo lariano, rivolto ad autori e case editrici per opere edite e inedite.
Al premio città di Como – suddiviso nelle sezioni poesia, dedicata ad Alda Merini, narrativa, dedicata allo scrittore comasco Giuseppe Pontiggia, e under 25 – hanno aderito 1400 autori provenienti da tutta Italia e dall’estero: i testi sono giunti dalla vicina Svizzera, ma anche dalla Germania, dalla Spagna, dalla Grecia e persino dagli Stati Uniti.

Per ogni categoria la giuria tecnica, presieduta dallo scrittore Andrea Vitali e formata da Giorgio Albonico, Maurizio Cucchi, Laura Garavaglia, Emilio Magni e Lorenzo Morandotti, e la giuria popolare, composta da un gruppo di lettori, hanno selezionato i finalisti tra i quali verrà decretato il vincitore.
Per la sezione “Poesia edita” sono stati nominati Donatella Bisutti, con “Un amore con due braccia”; Mario Fresa, con “Uno stupore quieto”; Marica Larocchi, con “La cometa e l’ibisco”; Alberto Pellegatta, con “L’ombra della salute”; Claudio Recalcati, con “Cartoline dell’addio”; Mario Santagostini, con “Felicità senza soggetto”; Wolfango Testoni, con “La prima ora” e Ida Travi, con “Katrin saluti dalla casa di nessuno”.

I finalisti della sezione “Poesia inedita”, invece, sono Nicoletta Grillo, con “Inediti”; Stefano Guglielmin, con “Strani stridori”; Piero Marelli, con “Il venditore di orologi”; Luca Minola, con “Inediti”; Alessandro Pancotti, con “Cortile di altri tempi” e Maria Pia Quintavalla, con “Quinta Vez”.

Cinque sono i finalisti della sezione “Aforismi”: Rinaldo Caddeo, con “Etimologie del caos”; Giovanni Leone, con “Vite parzialmente scremate”; Sandro Montalto, con “L’eclissi della chimera”; Stefano Morleschi, con “Derive” e Alessandra Paganardi, con “Centodiciotto”.

Per la sezione “Narrativa edita”, invece, sono stati selezionati Camilla Baresani, con “Il sale rosa dell’Himalaya”; Massimo Bargna, con “Un taxi per l’Africa”; Daniele Bondi, con “Il caso Cartesio”; Pierluigi Comerio, con “Gigi Meroni”; Paolo Corticelli, con “Quel giorno nella vita”; Aurelio Picca, con “Un giorno di gioia”; Stella Stollo, con “I delitti della primavera” e Vincenzo Todisco, con “Rocco e marittimo”.

I finalisti della sezione “Racconti del territorio” sono Angelo Brofferio, con “Melancolia”; Laura D’Incalci, con “A cavallo sono un re”; Renzo Romano, con “La cruna del lago”; Marco Scarpelli, con “Sulla Funicolare”; Sergio Scipioni e Andrea Fogarollo, con “La sfrosina”; Gennaro Sica, con “Quel cielo azzurro oltre l’arcobaleno”.

Infine, i finalisti “Under 25”: Lorenzo Nguyen, con “Un’altra isola”; gli alunni dell’Istituto Comprensivo Arma di Arma di Taggia (IM) e dell’Istituto San Carpoforo di Como, entrambi con poesie inedite.
I vincitori riceveranno un premio in denaro. Inoltre, saranno assegnati anche due premi speciali: uno in ricordo di Carla Porta Musa, scrittrice che per molti anni ha onorato la vita culturale comasca, e un premio all’associazione Iubilantes – Organizzazione di Volontariato Culturale – ONLUS di Como che, in questi ultimi due anni, si è distinta per la diffusione della cultura.
Alla cerimonia di premiazione saranno presenti l’attore Marco Ballerini, che leggerà le poesie e alcuni passi dei brani vincitori,Sergio Scappini, maestro alla fisarmonica che eseguirà l’accompagnamento musicale, e le figlie di Alda Merini.

La seconda edizione del Premio Internazionale di letteratura Città di Como, in programma per il prossimo anno, sarà presentata in anteprima a Parolario il 6 settembre.