CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Confcommercio:”Saldi si, ma la stagione non è salva…”

Confcommercio, Como – Meno due dal via della stagione dei saldi a Como e negozianti già pronti per le vendite a prezzi ribassati. E mentre si confida anche nel bel tempo per avere tanta gente nel giorno inaugurale e pure domenica, ecco che oggi a CiaoComo parla il presidente della Confcommercio Giansilvio Primavesi. E non nasconde le preoccupazioni per un periodo difficile anche se arriva anche un fermo invito agli associati:”Resistiamo ancora”.

Qui il video e le parole di Primavesi, già trasmesso in streaming nel pomeriggio direttamente dalla sede di via Ballarini a Como.

 

 

La stagione parte anche quest’anno con la campagna Saldi Chari che finora ha registrato un elevato numero di adesioni in tutta la provincia: ben 120 negozi, di cui 58 a Como città. Anche in virtù del fatto che i negozi che espongono la “locandina che sorride”, simbolo dell’iniziativa, sono generalmente preferiti dalla clientela in quanto garanzia di trasparenza e sicurezza degli acquisti. Le percentuali di sconto negli esercizi commerciali varieranno ovviamente a seconda degli articoli e dei negozi, ma con la Campagna Saldi chiari i consumatori saranno ampiamente tutelati sui loro acquisti.

L’adesione comporta infatti per l’esercente, l’accettazione di alcune regole, il cosiddetto “decalogo” come l’obbligo di accettare il pagamento con carta di credito; l’impegno dell’operatore commerciale a sostituire o a rimborsare entro 8 giorni dall’acquisto, i capi che presentano gravi vizi occulti; la sostituzione del prodotto, sempre entro 8 giorni, in caso di non corrispondenza della taglia o il rilascio di buoni acquisto di pari importo (da spendere nei 120 giorni successivi); infine e non meno importante, il diritto di provare i capi.