CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

L’avvocato di Bossetti sicuro:”Scarcerazione dopo il processo”

Nessuna richiesta di scarcerazione oggi nell’ultimo giorno utile per farlo alla Procura di Bergamo. Ma una strategia processuale ben precisa e mirata:”Non facciamo questa richiesta perchè siamo sicuri di poter dimostrare la sua estraneità dalle gravi accuse durante il processo in aula”. Claudio Salvagni, l’avvocato di  Bossetti, il presunto killer di Yara Gambirasio, è sicuro e lo dice incontrando i giornalisti. Il legale, comasco, assicura che il suo assistito si  continua a professare innocente dalla cella dove lui e la collega che lo assistono vanno spesso a trovarlo. Giuseppe Bossetti settimana scorsa ha avuto il permesso di incontrare per due ore la moglie.

A pesare sul conto di Bossetti finora ci sono due grosse incongruenze. Prima ha negato l’evidenza, ha detto che lui non faceva spesso “lampade” e si abbronzava lavorando in cantiere, mentre i gestori del centro estetico, distante 150 metri dalla casa di Yara Gambirasio, hanno raccontato, con tanto di documentazione, che lo frequentava ben due volte a settimana. Ed è proprio questa bugia di Giuseppe Bossetti, associata ad un’altra incongruenza importante nel suo verbale e ad una serie di testimonianze, che, secondo investigatori ed inquirenti, assume un peso rilevante nel quadro accusatorio a carico del presunto omicida della tredicenne.