CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Delitto di Mozzate, altro arresto: lo zio di Dritan

Delitto di Mozzate – Ancora un colpo di scena nel delitto di Mozzate avvenuto lo scorso marzo alla stazione ferroviaria delle Nord. Nelle ultime ore, infatti, i carabinieri di Rimini d’intesa con i colleghi lariani hanno arrestato anche lo zio dell’albanese Dritan Demiraj, ex compagno di Lidia Nusdorfi. In cella, colpito da ordinanza di custodia cautelare, è finito Sadik Dine, pescatore albanese di 50 anni, ritenuto responsabile, in concorso con lo stesso Dritan, dell’omicidio di Silvio Mannina, il compagni di Lidia. Episodio avvenuto in Romagna poche ore prima del delitto di Mozzate.

Lidia è stata aggredita ed uccisa a coltellate nel sottopasso della stazione di Mozzate la sera del 1° maggio. Per questo delitto sono già stati arrestati anche l’ex datore di lavoro del giovane albanese e la sua ultima compagna che, secondo gli inquirenti, lo avrebbe coperto ben sapendo della gravità degli episodi dei quali è accusato. Ora finisce nei guai anche lo zio.

delitto di mozzate