CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

“Nulla da dichiarare”, ma salta fuori l’oro

Più informazioni su

Lo hanno scoperto i finanzieri di Olgiate Comasco durante un controllo al valico di Ronago: fermata un’auto con targa francese e una insospettabile famiglia di Torino a bordo. Avevano detto di avere al seguito solo valuta nei limiti. GUARDA IL VIDEO DELL’OPERAZIONE DELLE FIAMME GIALLE LARIANE.

 

 

 

Quattro chili di oro in lingotti nascosti sull’auto di una insospettabile famiglia di Torino. Le hanno scoperti gli uomini della Guardia di Finanza di Olgiate Comasco,  durante un servizio di vigilanza in materia doganale a Ronago vicino al Valico. Lì hanno fermato un’auto con targa francese, di ritorno dalla Svizzera e diretta in Italia: la famiglia a bordo, pensando  di  “farla franca”,  dichiarava  ai  finanzieri di  trasportare  al seguito  solo  valuta  nei limiti consentiti dalla legge.

Tuttavia i finanzieri, insospettiti dai crescenti segni di nervosismo degli occupanti, decidevano di  accompagnare i transitanti in caserma per effettuare un controllo più approfondito sull’autovettura. E durante l’ispezione le Fiamme Gialle rinvenivano, nascosti all’interno del bracciolo posteriore dell’auto, 4 chilogrammi di oro puro, suddiviso in 4 lingotti da un chilo ciascuno, per un valore stimato di circa 130.000 euro. I lingotti e i relativi certificati rinvenuti sono stato sottoposti a sequestro, mentre gli occupanti sono stati denunciati in concorso per contrabbando.

 

il video mdell’operazione fornito dai finanzieri

{youtube}tP4oZaAqwL0{/youtube}

 

Il sequestro, il secondo  effettuato  dopo quello di febbraio dalla Compagnia di Olgiate Comasco, conferma l’impegno e l’efficacia del dispositivo di contrasto dinamico al contrabbando di preziosi e altra merce di pregio in tutta la zona del confine con la Svizzera.

Più informazioni su