CiaoComo - Notizie in tempo reale, news a como di cronaca, politica, economia

Vanno in treno a riportare i soldi in Italia

Più informazioni su

Una coppia di pensionati fiorentini scoperti al valico internazionale di Chiasso con oltre 80.000 euro nascosti. Ai finanzieri hanno detto di essere andati a Lugano a festeggiare il loro primo incontro avvenuto tanti anni fa. Poi hanno subito pagato una sanzione ed hanno ripreso il viaggio.

 

 

Tornavano dalla Svizzera in treno. Hanno detto ai finanzieri e funzionari di dogana di non avere nulla da dichiarare, ma in realtà avevano tanti contanti che poi sono saltati fuori. E’ successo al valico ferroviario internazionale italo elvetico di Chiasso. Protagonisti una coppia di pensionati fiorentini provenienti da Lugano e diretti a Milano in treno. I due hanno detto, durante i controlli, di essere andati in Svizzera a festeggiare l’anniversario del loro primo incontro, ma i finanzieri – non  convinti di quanto dichiarato – invitavano la coppia  a  proseguire  il controllo negli uffici della dogana di  Chiasso. E lì il marito  veniva    trovato in possesso di una busta  contenente 50.000 euro, mentre la moglie  possedeva una busta contenente 33.600 euro, nella quasi totalità in banconote del taglio di 500 euro, per un totale complessivo di 83.600 euro.  I due, appena venuti a conoscenza della possibilità di pagare una sanzione (oblazione), pagavano immediatamente il 15% dell’eccedenza prevista dalla legge per complessivi 9.540,00 euro. E hanno potuto riprendere il loro viaggio in treno.

Sempre nel pomeriggio di ieri, al valico di Chiasso, è stato scoperto  addosso ad un altro viaggiatore (anche lui proveniente da Lugano e diretto a Milano) l’importo di 19.500 euro in banconote da 500 euro.

Più informazioni su